Differenze tra le versioni di "Robotron: 2084"

1 917 byte aggiunti ,  10 anni fa
nessun oggetto della modifica
==Storia==
Dalle stesse parole di Eugene Jarvis, lo schema base del gioco venne ideato in tre giorni, ed il gioco trasse larga ispirazione dall'arcade "Berzerk"(Stern, 1980, a sua volta ispirato ad un vecchio gioco scritto in basic, "Robots" aka "Dalek"in UK) e da "Chase" (Commodore Pet). Il prototipo del gioco girava su un arcade cabinet "Defender" con una board "Stargate" ed un paio di joysticks Atari 2600 attaccati al pannello di controllo. L'idea iniziale del gioco era un arcade senza fuoco attivo, i robots si sarebbero dovuto eliminare facendoli andare contro ostacoli elettrificati, ma Williams impose di cambiare questo aspetto. I "grunts" furono il primo nemico ideato, anche se in realà il primo vero elemento del gioco furono proprio gli ostacoli elettrificati "electrodes", ma la loro funzione finale fu di eliminare chiunque li toccasse. L'intelligenza artificiale dei grunts era basica: calcolare il percorso più breve verso verso il giocatore fino a quando il giocatore fosse eliminato od il grunts toccasse gli electrodes. Al gioco vennero poi aggiunti i due joysticks e lo schema di gioco cambiò radicalmente. La "magia" di Robotron ideata da Jarvis fu quella di assegnare al joystick di destra il fuoco nelle otto direzioni e a quello di sinistra il movimento, creando una azione frenetica e veloce che è considerata una delle migliori nella storia degli Arcade Games della cosiddetta Arcade Golden Age (1979-1985 circa).
 
==Curiosità==
La produzione totale complessiva di ''Robotron:2084'' è stimata in 18.000 unità. Il ''cabinet upright'' è il più comune. Venne prodotto anche il modello ''cabaret'' (mini) e ''cocktail'' ma in piccole quantità, si reputa che esistano solo circa 500 ''cocktail cabinet'' prodotti.
Il nome originale era ''2084 - Robotron'', ma il nome ''Robotron'' era usato da tutte le persone coinvolte nel progetto, ed il gioco venne rinominato poco prima della messa in produzione definitiva. Questo è il motivo per il quale la grafica laterale del cabinet riporta semplicemente il numero ''2084'', verticalmente.
Si dice che l'impulso da parte del game designer (Jarvis) ad optare per uno schema di movimento e fuoco basato su due joysticks derivi anche dal fatto che Jarvis si ruppe la mano destra in un incidente di macchina, poco dopo la realizzazione di Stargate.
Il gioco condivide alcuni effetti sonori con ''Defender''.
I nomi dei personaggi di gioco sono Mommy, Daddy and Mikey. L'idea di dare il nome a Mikey venne da un commercial famoso negli Stati Uniti degli anni '70, quello dei ''cereali Life''.
Williams fu citata in Tribunale dalla Walt Disney Productions per avere infranto il proprio copyright relativamente all'uso da parte di Williams della parola ''Tron'' in ''Robotron:2084''. Williams vinse la causa.
Un arcade ''Robotron:2084'' appare nel film del 1983 ''Koyaanisqatsi - Life out of Balance'' e nel film del 1986 ''Better Off Dead''.
Nel 1990 Eugene Jarvis creò un nuovo arcade game, ''Smash-tv'', considerato il seguito di Robotron, sempre dual joystick ed ispirato al film ''The Running Man'' (1987).
 
==Record==
[[sv:Robotron: 2084]]
[[uk:Robotron: 2084]]
<gallery>
<gallery>
File:Esempio.jpg|Didascalia1
File:Esempio.jpg|Didascalia2
</gallery>
<gallery>
<gallery>
File:Esempio.jpg|Didascalia1
File:Esempio.jpg|Didascalia2
</gallery>
<gallery>
File:Esempio.jpg|Didascalia1
File:Esempio.jpg|Didascalia2
</gallery>
</gallery>
</gallery>
26

contributi