Differenze tra le versioni di "Chiesa di San Niccolò Oltrarno"

La '''chiesa di San Niccolò Oltrarno''' è una chiesa al centro del quartiere di San Niccolò in [[Oltrarno]] a [[Firenze]].
 
==Storia e descrizione==
Il primo documento che ne testimonia l'esistenza è una bolla papale del [[1184]]. Di quel periodo mantiene solo la cripta del XII secolo, a cui si accede da un ambiente attiguo. Fu largamente ristrutturata nel XV secolo per volontà di Bernardo Quaratesi, colui che commissionò a [[Gentile da Fabriano]] il ''[[Polittico Quaratesi]]'' ([[1425]]), oggi smembrato e diviso in vari musei. I lavori di restauro resi necessari in seguito all'alluvione del [[1966]] hanno permesso di rinvenire alcuni frammenti dell'originaria decorazione quattrocentesca, fra cui un affresco di ''Sant'Ansano'' attribuito a [[Francesco D'Antonio]].
 
Sempre del periodo dell'assedio la chiesa, in particolare il campanile, hanno alcune memorie storiche: [[Michelangelo]] si tenne nascosto per alcuni giorni in un angusto locale alla base della torre campanaria grazie alla complicità di un aiuto campanaro del quale non si conosce il nome, in seguito della presa di Firenze da parte dei Medici, contro i quali si era apertamente schierato contro, difendendo la [[Repubblica Fiorentina]]. Michelangelo si era infatti notevolmente compromesso contro quelli che erano stati suoi importanti committenti, diventando responsabile dell'edificazione delle mura difensive per conto dei repubblicani, ma grazie alla sua fama di artista poté in seguito tornare sotto l'ala protettiva dei regnanti senza rappresaglie.
 
In sacrestia si conserva l'affresco con la ''Madonna della Cintola'', diattribuito scuola delad [[DomenicoAlessio Ghirlandaio|GhirlandaioBaldovinetti]]. Qui si trovano anche altre opere d'arte, tra cui il ''[[polittico dell'Intercessione]]'' di [[Gentile da Fabriano]].
 
==Opere già in San Niccolò==
236 230

contributi