Ftalati: differenze tra le versioni

840 byte aggiunti ,  11 anni fa
(Aggiungo da di-2-etilesilftalato)
==Produzione==
 
Vengono ottenuti per reazione[[esterificazione]] tra l'[[anidride ftalica]] e un [[alcoli|alcol]] opportuno, generalmente compreso tra i 6 ed i 13 atomi di [[carbonio]].
 
Ad esempio, il [[di-2-etilesilftalato]] viene prodotto dalla [[reazione chimica]] tra [[2-etilesanolo]] e [[anidride ftalica]].<ref>{{en}} Klaus Weissermel, Hans-Jürgen Arpe, Charlet R. Lindley, [http://books.google.com/books?id=OUGVPYqtnNgC&dq=weissermel+arpe+%22industrial+organic+chemistry%22&hl=it&source=gbs_navlinks_s "Industrial organic chemistry"], ed.4, Wiley-VCH, 2003, pp.140-141. ISBN 3527305785</ref><ref>Vittorio Villavecchia, Gino Eigenmann, I. Ubaldini, [http://books.google.com/books?id=u4wscux13CEC&pg=PA1303&lpg=PA1303&dq=diottilftalato&source=bl&ots=9DgikdT1rX&sig=nHTpwaHnZpd305VX1p50ZvuM6T8&hl=it&ei=_LpISvuUGo-qsAa2lo3XCQ&sa=X&oi=book_result&ct=result&resnum=2 "Nuovo dizionario di merceologia e chimica applicata"], Hoepli editore, 1973, p.1303. ISBN 8820305305</ref>
 
[[File:DOP.svg|400px|center]]
 
Nel [[2004]] la produzione mondiale di ftalati è stata stimata in 400.000 tonnellate; sono noti sin dagli [[anni 1920|anni venti]] ed hanno avuto un incremento di produzione negli [[anni 1950|anni cinquanta]], con l'immissione sul mercato del [[cloruro di polivinile|PVC]].
100 691

contributi