Paninaro: differenze tra le versioni

259 byte rimossi ,  11 anni fa
-spam
(-spam)
 
==Il gergo del paninaro==
Il gergo dei paninari è modellato sul [[gergo|linguaggio giovanile]] dei giovani milanesi, spesso antitetico agli omologhi più coloriti e triviali delle altre regioni, in un rifiuto dell'[[iperbole (figura retorica)|iperbole]] e in un ricorso al prosaico. Per fare un esempio, "Sono fuori come un citofono" per intendere immediatamente uno stato di stordimento da stress, in loco di una qualsiasi trasposizione poetica. (vedi [[Gian Ruggero Manzoni]], ''Pesta duro e vai trànquilo/Dizionario del linguaggio giovanile'', Feltrinelli, Milano, 1980 e [[Gian Ruggero Manzoni]], ''Peso Vero Sclero/Dizionario del linguaggio giovanile di fine millennio'', Il Saggiatore, Milano, 1997).
 
Sono frequenti le abbreviazioni (es. ''Le Timba'', ''Faccio il week a Curma'', ''La squinzia ha imposto il cappuccio''), talora combinati agli accrescitivi (es. ''Panozzo''), così come i continui ricorsi, spesso maccheronici, all'inglese (es. ''Una sfitinzia arrapation'', ''Very original'', ''Il mio boy'', ''Arrivano i Ciàina'', deformazione dell'inglese ''chinese'', cinese ovvero militante di Sinistra o più esteso, appartenente ai gruppi antagonisti) o ad altre lingue (''I sapiens'', ''Mi gusti mucho'').
10 125

contributi