Il segreto dei suoi occhi: differenze tra le versioni

Nessun cambiamento nella dimensione ,  11 anni fa
nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Per venticinque anni un caso di omicidio è rimasto impresso indelebilmente nella mente di Benjamín Espósito. Andato in pensione, decide di ripensare a quella storia per ripercorrere un passato pieno d’amore, di morte e d’amicizia. Ma quei ricordi, una volta liberati e scandagliati ossessivamente, cambieranno la sua visione del passato. E riscriveranno il suo futuro.
 
La storia, ambientata in Argentina nel 1999, è raccontata tramite flashbacks: nel giugno 1974, un agente dei tribunali federali, BeniaminoBenjamín Esposito (Ricardo Darin), inizia ad indagare sull'omicidio di una giovane donna, Lilliana Morales Colotto, brutalmente violentata e uccisa nella sua casa in un sobborgo di Buenos Aires. Suo marito, rimasto vedovo, Ricardo Morales (Pablo Rago), è devastato dalla notizia, Esposito promette di trovare l'assassino e di consegnarlo alla giustizia. Viene aiutato dal suo assistente, con problemi di alcolismo, Pablo Sandoval (Guillermo Francella), e la nuova arrivata Irene Menendez-Hastings (Soledad Villamil), una giovane affascinante donna e nuovo capo del dipartimento. Un collega e rivale di Esposito, Romano, accusa due operai immigrati dell'efferato crimine; ciò infuriosisce Esposito, dopo aver visto che entrambi sono stati torturati per estorcere una confessione. Una rissa tra Esposito e Romano viene impedita a fatica dai presenti.
 
Presto, Esposito trova un indizio guardando alcune vecchie foto della ragazza uccisa, a casa di Morales; in molte delle foto un uomo, poi identificato come Isidoro Gomez, sembra guardare la vittima in maniera sospetta. Esposito indaga e scopre dove Gomez vive e lavora a Buenos Aires, ma questi fugge prima di poter essere catturato.
8 227

contributi