Differenze tra le versioni di "Impianto d'accensione"

Wikipedia:Bot/Richieste/Errori comuni, replaced: piu → più (6) using AWB
m (Annullate le modifiche di 80.19.93.49 (discussione), riportata alla versione precedente di MapiVanPelt)
(Wikipedia:Bot/Richieste/Errori comuni, replaced: piu → più (6) using AWB)
La fonte energetica è l'organo che da [[corrente elettrica|corrente]] all'impianto; è ovvio che senza una fonte energetica, l'impianto non può funzionare. Queste fonti possono essere:
*''Autoprodotta'': in questo caso il sistema d'accensione produce autonomamente l'energia elettrica per il suo funzionamento assorbendo energia meccanica, questo sistema è utilizzato solo dal sistema ad [[accensione magnetica]].
*''Generatore (AC o DC)'': è la fonte piupiù utilizzata e tale apparecchiatura viene generalmente integrata con l'[[alternatore]] che sviluppa una corrente alternata e che possiede il rotore munito di una guida per la [[chiavetta di Woodruff]] consentendo la sua messa in fase, mentre in alcuni vecchi modelli veniva utilizzata una [[dinamo]] che sviluppava corrente continua;
*''Batteria (DC)'': utilizzata per sistemi piupiù economici e meno sofisticati come la maggior parte delle accensioni IDI o piupiù in generale nella maggioranza dei impianti elettrici provvisti di batteria.
{{vedi anche|Accensione#Alimentazione dei sistemi d'accensione{{!}}Alimentazione dei sistemi d'accensione}}
 
*''Fonte energetica non presente'': causato sia da un danno che da uno scollegamento, porta a un'inattività dell'impianto e delle sue funzioni;
*''Accensione rovinata o inadatta'': se l'accensione è rovinata in parte potrebbe funzionare in modo limitato senza eseguire la variazione della fasatura; nel caso sia completamente compromessa non genera più la scintilla; se invece non è adatta al tipo di motore può generare dei fori sul cielo del [[pistone]] o una perdita di potenza, rispettivamente se vi è un anticipo o un posticipo dell'accensione;
*''Bobina d'accensione rovinata'': se la bobina d'accensione non è piupiù correttamente isolata nelle varie spire, si può avere inizialmente un calo della tensione generata e della scintilla alla candela, oppure un mancato funzionamento;
*''Pipetta inadatta'': se la pipetta e il relativo cavo di collegamento non sono adatti per l'impianto oltre a ridurre la tensione ai capi degli elettrodi della candela può andare incontro a surriscaldamento e fondersi, perdendo le sue funzioni.
*''Inconveniente alla candela d'accensione'': è il componente dell'impianto più controllato, il primo ad essere analizzato in caso di problemi e a volte erroneamente incolpato.
**''Accensioni sfasate'' nel [[motore Wankel]] data la forma della camera di combustione si deve obbligatoriamente utilizzare due candele e queste possono generare delle scintille in momenti diversi.
*''Sensore di detonazioni'' permette la rilevazione delle [[detonazione|detonazioni]] e la centralina modifica l'anticipo (riducendolo) per evitare che questa situazione comprometta il normale funzionamento del motore.
*''Piu fasature d'accensione'' nei impianti d'accensione da competizione si ha a disposizione piupiù fasature d'accensioni generalmente tramite commutazione di un interruttore a due o piupiù posizioni.
*''Scintilla persa'', l'impianto d'accensione riduce il numero di scintille (da un terzo fino alla metà), nel caso si ha il comando gas completamente rilasciato e con il motore ad elevati regimi (sopra ad una determinata soglia), in modo d'aumentare sia il freno motore che ridurre il consumo della candela e il riscaldamento del motore.