Differenze tra le versioni di "Feltrinelli (famiglia)"

m (Disambiguazione semi-automatica: Abete - Link a Abies)
 
==Carlo Feltrinelli==
Carlo Feltrinelli ([[1881]]-[[1935]]) fu personaggio di spicco nella finanza italiana tra gli anni ’20 e ’30; si occupò prevalentemente della Banca Feltrinelli (nel [[1919]] ribattezzata ''Banca Unione'') e delle relative partecipazioni. Fu presidente e consigliere d’amministrazione di decine di società; tra gli altri incarichi, presidente della Edison ([[1930]]-[[1935]]) e del [[Credito Italiano]] ([[1928]]-[[1935]]), del quale la Banca Unione era il maggiore azionista;. nelNel [[19241935]], permorì ladopo suaavere riconosciutamanifestato esperienzaun internazionale,malore fuin nominatoseguito rappresentantead italianouna neldiscussione consiglioavuta d’amministrazione dellacon [[ReichsbankAlberto Beneduce]]., Nelche [[1935]]gli morìaveva improvvisamenteimposto mentredi sidimettersi trovavadalla neglipresidenza ufficidel dellaCredito BastogiItaliano, arilevato Milano;nel secondofrattempo ledall’[[IRI]]<ref>All’epoca ricostruzionicircolò dell’epoca,anche la notizia che Feltrinelli si sarebbefosse suicidato, dopoversione unsmentita violentodalla litigiomaggior conparte [[Albertodelle Beneduce]]testimonianze, che gliinvece avevadescrivono impostoun dimalore dimettersidovuto dallaprobabilmente presidenzaad delun Creditoinfarto Italiano,o entratoad aun far parte dell’[[IRI]]embolo; se si siaveda trattatoCarlo effettivamenteFeltrinelli, di''Senior suicidioService'', restapagg. 28 - controverso30</ref>.
Carlo Feltrinelli ebbe due figli, Antonella e [[Giangiacomo Feltrinelli|Giangiacomo]], che ereditarono gli immobili e la parte finanziaria (Banca Unione) del patrimonio di famiglia.
 
Dei fratelli di Carlo, Pietro e Giuseppe morirono ancora giovani; il fratello Antonio, che deteneva il pacchetto di maggioranza della Feltrinelli Legnami, visse per lo più sul lago di Garda, dedicandosi alla pittura. Sopravvisse di qualche anno al fratello Carlo, ed essendo senza figli, lasciò in eredità la Feltrinelli Legnami e la sua parte di patrimonio all’[[Accademia dei Lincei]], che impiegò il “Fondo Antonio Feltrinelli” per istituire il [[Premio Feltrinelli]], da assegnare a chi sia distinto nelle arti o nelle scienze, sul modello del [[Premio Nobel]].
 
==Giangiacomo Feltrinelli e la casa editrice==
==Storia==
1 053

contributi