Differenze tra le versioni di "ʿAmr ibn al-ʿĀṣ"

m
nessun oggetto della modifica
m
m
Morì a Fusṭāṭ nel [[663]]/[[664]], ultranovantenne.
 
La sua [[moschea di Amr ibn al-As|Moschea]] - la cui costruzione si pretende da parte di alcuni Cairoti essere la più antica del [[Il Cairo|Cairo]], malgrado sia stata invece eretta tra l'[[876]] e l'[[879]], quindi in pieno periodo [[Abbasidi|abbaside]] - è collocata sulla linea di confine fra la parte antica della città fortemente abitata da [[Copti]] (che lì hanno edificato, sulle rovine dell'antica fortezza di Babilonia il loro rinomato Museo Copto Egiziano di Archeologia, '''متحف الآثار المصرية المسيحية''', lett. "Museo egiziano cristiano di Archeologia" ) e quella contigua a prevalenza [[musulmani|musulmana]] ed è questo il motivo delle frizioni che talora si manifestano tra le due comunità egiziane.
 
== Bibliografia ==
* [[Leone Caetani]], ''Annali dell'Islam'', Milano-Roma, Hoepli – Fondazione Caetani della Reale Accademia dei Lincei, 10 voll., 1905-26.
* [[Baladhuri|Balādhurī]], ''Ansāb al-ashrāf'' (Le genealogie dei nobili), Muḥammad Ḥamīdullāh (ed.), Il Cairo, Dār al-maʿārif, 1959.
* [[Laura Veccia Vaglieri]], "Traduzione di passi riguardanti il conflitto ˁAlī-Muʿāwiya e la secessione khārigita", in: ''Annali dell'[[Istituto Universitario Orientale di Napoli]]'', n.s. V (1953), pp. 1-98.
 
== Collegamenti ==
122 067

contributi