Differenze tra le versioni di "Protezione di rete"

 
== Protezione basata su restoration ==
La protezione tramite restoration si applicabasa asul retiprincipio di tipo magliato e consiste nel determinare, a fronte deldella guastodeterminazione di un nodopercorso oalternativo dinon un collegamento tra nodipredeterminato, uncalcolato percorsoin alternativotempo non necessariamente predeterminato,reale sulla base dello stato del restoistantaneo della rete in quel momento.
 
LaQuesto strutturatipo magliatadi protezione si applica a reti caratterizzate da una topologia di tipo parzialmente o completamente magliato che aumenta la probabilità di identificare un percorso alternativo dellafunzionante retee consente di applicareesercitare illa meccanismoprotezione anche a fronte di guasti multipli, garantendo così un elevato livello di robustezza. Di contro, l'operazione di determinare in tempo reale un percorso alternativo presenta normalmente tempi di intervento più lunghi rispetto agli schemi di protezione basati sullo scambio (tipicamente nell'ordine di qualche secondo ma inferiori ai 10 secondi, contro i 50 millisecondi dello scambio). Inoltre, in presenza di reti non completamente magliate oppure di un numero di guasti sufficientemente elevato rispetto alle dimensioni della rete oppure di particolari distribuzioni dei guasti, non sempre è garantita la determinazione di un percorso alternativo (condizione di blocco). Tuttavia, si tratta di condizioni statisticamente molto improbabili per cui la condizione di blocco presenta probabilità prossime allo zero, che si abbassano ulteriormente se all'interno della rete magliata vengono usati in concomitanza anche gli schemi di protezione lineare a scambio.
 
La determinazione del percorso alternativo può basarsi sull'intervento automatico di sistemi di gestione esterni opportunamente concepiti oppure per opera della rete stessa, utilizzando opportuni protocolli di segnalazione scambiati tra i nodi della rete stessa attraverso un'apposita rete logica (''Control Plane'', piano di controllo).
 
Nelle reti a [[commutazione di pacchetto]], come per esempio reti basate su [[Internet Protocol|IP]] o su [[Ethernet]], questo ruolo è svolto da suite stanrdizzate di protocolli come l'[[MPLS]] (''Multi-Protocol Label Switch'') o da meccanismi di routing come gli [[Spanning Tree Protocol]].
Per quanto riguarda il Control Plane, è stata standardizzata la suite di protocolli [[MPLS|G-MPLS]] (''Generalized Multi-Protocol Label Switch'') detti anche ASON (''Automatic Switched Optical Network'', rete ottica commutata automaticamente), che riprendono meccanismi e protocolli tipici del mondo [[Internet Protocol|IP]], opportunamente riadattati per tener conto delle caratteristiche delle reti di trasporto ottico ([[Synchronous Digital Hierarchy|SDH]], [[Optical Transport Network|OTN]], [[Wavelength Division Multiplexing|WDM]]). La normativa ITU-T di riferimento, a cui fanno poi capo altre normative complementari, è la G.8080/Y.1304.
 
Per quanto riguarda ille Controlreti Planea [[commutazione di circuito]], come per esempio le reti telefoniche basate su tecnologie quali [[Synchronous Digital Hierarchy|SDH]], [[Optical Transport Network|OTN]] e [[Wavelength Division Multiplexing|WDM]]), è stata standardizzata la suite di protocolli [[MPLS|G-MPLS]] (''Generalized Multi-Protocol Label Switch'') detti anche ASON (''Automatic Switched Optical Network'', rete ottica commutata automaticamente), che riprendono meccanismi e protocolli tipici del mondo [[Internet Protocol|IP]], opportunamente riadattati per tener conto delle caratteristiche delle reti di trasporto ottico ([[Synchronous Digital Hierarchy|SDH]], [[Optical Transport Network|OTN]], [[Wavelength Division Multiplexing|WDM]])specifiche. La normativa ITU-T di riferimento, a cui fanno poi capo altre normative complementari, è la G.8080/Y.1304.
 
== Note ==
175 625

contributi