Flora (commedia): differenze tra le versioni

(Trama)
''Atto I'' - Tonchio, un servo di Simone, affezionato a Ippolito, il giovane figlio del padrone, narra al fattore Fora di come Ippolito si sia innamorato di una giovane schiava di Scarabon: vorrebbe acquistarla ma non ha il danaro, e Scarabon approfitta dei sentimenti del giovane per alzare il prezzo e minacciare di trasferire la ragazza altrove. Nel frattempo la meretrice Flamminia dice alla serva Agata di essere innamorata di Attilio, ma sa che costui non ha danaro a sufficienza.
 
e venduta al giovane ,figlio del ricco Simone, che si è innamorato della ragazza
== Edizioni a stampa ==
* ''La Flora comedia di Luigi Alamanni, con gl<nowiki>'</nowiki>intermedii di Andrea Lori'', In Fiorenza: per Lorenzo Torrentino stampator ducale, del mese d'aprile 1556