Differenze tra le versioni di "Ostro (vento)"

m
I suoi effetti sul [[clima]] italiano determinano il richiamo di aria calda da sud.
 
Il vento è generalmente secco se associata all'espansione dell'[[anticiclone subtropicale africano]] verso nord; in tal caso è apportatore di [[onda di calore|onde di calore]] che possono essere anche durature, i cui effetti maggiori si hanno ove tende a [[fohn|fohnizzarsi]] (o meglio: [[fohnfavonio|favonizzarsi]]).<ref>[http://www.wetterzentrale.de/archive/ra/1983/Rrea00119830719.gif Configurazione con venti di ostro che danno inizio ad una lunga e intensa onda di calore sull'Italia]</ref>
 
Il vento può soffiare anche come vento prefrontale, prima del passaggio di un'area di [[ciclone|bassa pressione]]. In questo caso la sensibile risalita delle temperature può considerarsi soltanto effimera e temporanea, pur potendo essere associata ad elevati tassi di [[umidità]].<ref>[http://www.wetterzentrale.de/archive/ra/1993/Rrea00119930427.gif Configurazione con venti prefrontali di ostro sull'Italia che determinano un temporaneo ma sensibile aumento delle temperature]</ref>
7 714

contributi