Apri il menu principale

Modifiche

Nessun cambiamento nella dimensione, 8 anni fa
nessun oggetto della modifica
 
Sono quindi specie chimiche:
* qualsiasi [[sostanza chimica]];
* le [[molecola|molecole]] (specie chimiche composte da più atomi);
* i [[composto chimico|composti chimici]] (specie chimiche formate da più atomi di natura differente);
* gli [[ione|ioni]] (specie chimiche composte di carica non neutra);
** gli [[anione|anioni]] (specie chimiche composte di carica negativa);
** i [[catione|cationi]] (specie chimiche composte di carica positiva);
* i [[radicale (chimica)|radicali]] (specie molto reattive dotate di un elettrone di valenza spaiato);
* i [[reagente|reagenti]], i [[prodotto (chimica)|prodotti]] e gli [[Intermedio di reazione|intermedi]] di una qualsiasi [[reazione chimica]];
* gli [[elettrone|elettroni]] nell'ambito delle [[reazione redox|reazioni redox]], dovein quanto possono essere identificati come prodotti o reagenti.<ref>{{Cita|Bianchi|p. 17}}</ref>
 
L'unica prerogativa per definire una specie chimica è che questa abbia una "natura chimica" ben definita (cioè deve avere una sua [[formula chimica]]). Le [[miscela (chimica)|miscele]] non sono ad esempio specie chimiche, in quanto al loro interno contengono più specie chimiche di natura differente.<ref>{{Cita|Villavecchia|p. 1688}}</ref> Neanche le [[fase (chimica)|fasi]] sono specie chimiche, in quanto nella stessa fase possono coesistere più specie chimiche di natura differente.