Differenze tra le versioni di "Dux Raetiae primae et secundae"

nessun oggetto della modifica
{{Unità militare
[[File:Römische Provinzen im Alpenraum 395 n Chr.png|thumb|350px|Nella cartina le province di [[Rezia (provincia romana)|Rezia I e II]] ai tempi della ''[[Notitia dignitatum]]'' (fine del [[IV secolo]]).]]
|nome= [[Immagine:Roman shield.svg|20px|left]][[Immagine:Roman shield.svg|20px|right]][[Portale:Esercito romano|Dux Raetiae primae et secundae]]</br><small>[[Storia delle campagne dell'esercito romano|Storia delle campagne militari]]</small>
|immagine=[[File:Römische Provinzen im Alpenraum 395 n Chr.png|300px]]
[[File:Römische Provinzen im Alpenraum 395 n Chr.png|thumb|350px|didascalia=Nella cartina le province di [[Rezia (provincia romana)|Rezia I e II]] ai tempi della ''[[Notitia dignitatum]]'' (fine del [[IV secolo]]).]]
|categoria=esercito romano
|attiva= fine [[IV secolo]] - [[V secolo]]
|nazione= [[Portale:Antica Roma|Antica Roma]]
|alleanza=
|servizio=
|tipo= comandante di un tratto di [[limes danubiano]]
|ruolo=
|dimensione=
|struttura_di_comando=
|guarnigione=[[castra stativa]] in [[Impero romano|epoca imperiale]]
|descrizione_guarnigione=
|equipaggiamento=
|descrizione_equipaggiamento=
|soprannome=
|patrono=[[Marte (divinità)|Marte dio della guerra]]
|motto=
|colori=
|descrizione_colori=
|marcia=
|mascotte=
|battaglie=
|anniversari=
|decorazioni=
|onori_di_battaglia=
<!-- Comandanti -->
|comandante_corrente=
|descrizione_comandante_corrente=
|capo_cerimoniale=
|descrizione_capo_cerimoniale=
|Colonel_in_Chief=
|descrizione_Colonel_in_Chief=
|comandanti_degni_di_nota=
<!-- Simboli -->
|simbolo=[[File:Vexilloid of the Roman Empire.svg|100px]]
|descrizione_simbolo=''[[SPQR|Senatus popolusque romanus]]'' e</br>l'[[Aquila (storia romana)|Aquila legionaria]]
|simbolo_2=
|descrizione_simbolo2=
}}
 
Il '''Dux Raetiae primae et secundae''' era il [[Duce (storia romana)|comandante]] di truppe di [[limitanei]] nella [[Italia (diocesi)|diocesi dell'Italia annonaria]].<ref name="NotOccI">[[Notitia dignitatum|Not.Dign.]], ''Occ''., I.</ref> Suo diretto superiore era probabilmente al tempo della ''[[Notitia dignitatum]]'' (nel [[400]] circa), il ''[[comes Italiae]]'', che a sua volta obbediva sia al ''[[magister peditum praesentalis]]'' per le unità di [[fanteria]],<ref name="NotOccVII">[[Notitia dignitatum|Not.Dign.]], ''Occ''., VII.</ref> sia al ''[[magister equitum praesentalis]]'' per quelle di [[cavalleria]].
 
 
== Bibliografia ==
===;Fonti primarie===:
* [[Notitia Dignitatum]], ''Occ''., I, VII, XXXV.
 
===;Fonti storiografiche moderne===:
*J. Rodríguez González, ''Historia de las legiones Romanas'', Madrid, 2003.
*A.K. Goldsworthy, ''Storia completa dell'esercito romano'', Modena, 2007. ISBN 978-88-7940-306-1
 
[[Categoria:Gradi militari romani]]
[[Categoria:Esercito romano]]