Gretna Green: differenze tra le versioni

1 075 byte aggiunti ,  11 anni fa
nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Da più di due secoli la località è frequentata da coppie di minorenni provenienti dall'Inghilterra e da altri paesi europei che intendono sposarsi senza il preventivo consenso dei tutori.<br/>
Nel Regno Unito per lunghi secoli i matrimoni non erano soggetti a regole consolidate. Nel 1753 il parlamento promulgò il ''Lord Hardwicke's Marriage Act'', il quale fra l'altro richiedeva per il matrimonio fra minori il consenso dei genitori. La legge era valida in Inghilterra ma non in Scozia, dove continuò ad essere consentito il matrimonio fra ragazzi di 14 anni e fanciulle di 12 senza l'autorizzazione dei genitori.
La notizia della novità legislativa si sparse rapidamente: molte coppie minorenni fuggivano dall'Inghilterra, e il primo villaggio che incontravano dopo aver superato il confine scozzese era Gretna Green. La legge scozzese a quei tempi richiedeva unicamente - per chi volesse sposarsi - una dichiarazione fatta in presenza di due testimoni; in tal modo chiunque era abilitato a presiedere una cerimonia di matrimonio.<br/>
A Gretna Green la funzione era svolta dal fabbro, che celebrava il matrimonio davanti all'incudine, che assunse quindi un forte significato simbolico.<br/>
Spesso si verificavano scene drammatiche, con i padri che rincorrevano i figli cercando di impedire le nozze all'ultimo minuto.<br/>
Dal 1856 la legge scozzese impose alle coppie di risiedere in Scozia almeno 21 giorni prima delle nozze; tale regola venne revocata nel 1977. Nel 1929 l'età minima venne elevata a 16 anni per entrambi, senza comunque necessità del consenso dei genitori, tuttora necessario in Inghilterra e Galles fino al raggiungimento dei 18 anni.
 
== Note ==
<references />
6 699

contributi