Differenze tra le versioni di "Trapassato prossimo"

Le dinamiche che hanno portato alla formazione del trapassato prossimo nella lingua italiana di oggi sono le stesse che hanno causato la nascita delle altre forme composte (vedi [[passato prossimo]]).
 
La forma sintetica sopravvive ancora in [[lingua portoghese]], ma solo come forma scritta e quindi di uso meno frequente (''ouvira'', avevo sentito). Più spesso si usa in portoghese il verbo ''ter'' come ausiliare, per poi aggiungere il participio ottenendo la forma ''tinha ouvido''. È questa la cosiddetta forma ''analitica'', stabilitasiche inconosciamo dall'italiano ed anche in molte [[lingue romanze]]. Lo stesso meccanismo caratterizza il trapassato in [[lingua inglese|inglese]]:
 
* ''I '''had''' '''heard''''' ('avevo sentito').
 
Si comportano similmente, loltre all'italiano, il [[lingua tedesca|tedesco]] ed il [[lingua francese|francese]] (''ich hatte gehört; j'avais entendu''). D'altro canto, in alcune varietà meridionali di queste due ultime lingue esiste una forma composta dal perfetto composto dell'ausiliare (passato prossimo), cui viene poi ancora aggiunto il participio passato del verbo da coniugare: dalla combinazione risulterà il verbo coniugato, che sarà così composto da ''tre'' forme verbali:
 
* ''J''''ai eu''' '''entendu''''' ('avevo sentito');