Differenze tra le versioni di "Anaerobiosi"

nessun oggetto della modifica
Esistono diversi tipi di organismi anaerobici.
* Gli '''anaerobi obbligati''' sono un gruppo di organismi che non sono in grado di sopravvivere in presenza delle abituali concentrazioni atmosferiche di ossigeno. Tali anaerobi non sono in grado di sopravvivere perché non dotati di enzimi come la [[superossido dismutasi]], la [[catalasi]] e la [[perossidasi]], in grado di proteggerli dallo [[stress ossidativo]] generato dall'ossigeno.
* Gli '''anaerobi facoltativi''', invece, crescono meglio in presenza di ossigeno, ma ne tollerano anche l'assenza , il loro metabolismo però è in ogni caso di tipo anaerobio: questo li differenzia dagli ''[[Aerobiosi#Aerobiosi nei sistemi viventi|aerobi facoltativi]]'', il cui metabolismo principale è quello aerobico.
* Gli organismi '''microaerofili''' sono in grado di utilizzare ossigeno, ma solo a concentrazioni ridotte (nell'ordine di micromoli). La loro crescita è inibita da concentrazioni normali di ossigeno (pari a circa 200 micromolare). I '''nanoaerobi''' sono organismi affini, che richiedono concentrazioni dell'ordine di nanomoli d'ossigeno per poter crescere.
* Gli organismi '''aerotolleranti''' non richiedono ossigeno, non presentano alcun tipo di metabolismo in grado di utilizzarlo, ma sono in grado di sopravvivere se esposti all'aria, poiché dotati degli enzimi necessari a resistere agli stress ossidativi.
Utente anonimo