Differenze tra le versioni di "Iain Dowie"

3 266 byte aggiunti ,  9 anni fa
| 12 || 18 novembre 1998 || [[Belfast]], [[Irlanda del Nord]] || Moldavia || 1–1 || 2–2 || Qualificazioni UEFA Euro 1996
|}
 
===Carriera (allenatore)===
Nel 2002, dopo essersi ritirato dall'attività agonistica, Dowie venne ingaggiato come vice-allenatore dell'[[Oldham Athletic A.F.C.|Oldham Athletic]], che all'epoca militava [[Football League Second Division|Second Division]]. In seguito alle dimissioni dell'allenatore [[Mick Wadsworth]], Dowie divenne allenatore del club. L'Oldham però non versava in buone condizioni economiche e dopo alcuni mesi senza ricevere lo stipendio, Dowie decise di abbandonare la squadra.
 
Il 21 dicembre 2003, Dowie prese l'incarico di manager del Crystal Palace, che occupava la diciannovesima posizione in Division One. Sotto la nuova guida il Palace vinse 17 delle successive 23 gare, sufficienti per entrare nei playoff: qui la squadra di Dowie eliminò il [[Sunderland A.F.C.|Sunderland]] e il West Ham, guadagnandosi la promozione in Premier League. La permanenza nella massima divisione inglese durò appena una stagione, ma Dowie restò alla guida del club anche la stagione successiva (2004-2005), sfiorando nuovamente la promozione in Premier League.
 
Il 22 maggio 2006 la dirigenza del Charlton Athletic, all'epoca in Premier League, annunciò l'ingaggio di Dowie come nuovo allenatore. La pessima partenza in campionato, con un Charlton incapace di uscire dalla zona retrocessione nonostante i molti soldi spesi in campagna acquisti, spinse i dirigenti a silurare Dowie dopo appena 15 giornate.
 
Il 19 febbraio 2007 Dowie firmò un contratto con il club di [[Championship]] del [[Coventry City F.C.|Coventry City]].<ref name="Dowie takes over as Coventry boss">{{cite news| title = Dowie takes over as Coventry boss| url = http://news.bbc.co.uk/sport1/hi/football/teams/c/coventry_city/6371083.stm| publisher = BBC Sport| date = 19 February 2007| accessdate = 19 February 2007}}</ref> Nonostante il buon avvio, la squadra concluse il campionato al diciassettesimo posto e Dowie perse il suoposto.
 
Il 14 maggio 2008, il [[Queens Park Rangers]] offrì a Dowie il posto di allenatore, lasciato vacante dal dimissionario [[Luigi De Canio]].<ref name="Dowie confirmed as coach of QPR">{{cite news|url=http://news.bbc.co.uk/sport1/hi/football/teams/q/qpr/7400236.stm|title=Dowie confirmed as coach of QPR|publisher=BBC Sport|date=14 May 2008 |accessdate=14 May 2008}}</ref> Ma il 24 ottobre dello stesso anno Dowie venne licenziato, con il QPR alnono posto in classifica.<ref>{{cite news|url=http://news.bbc.co.uk/sport1/hi/football/teams/q/qpr/7689062.stm|title=QPR part company with boss Dowie|publisher=BBC port|date=24 October 2008 |accessdate=24 October 2008}}</ref>
 
L'1 aprile 2009, il [[Newcastle United F.C.|Newcastle United]] affidò ad Alan Shearer la guida della squadra fino a fine stagione: Shearer chiamò Dowie a lavorare nel suo staff.<ref name="Shearer confirmed as Magpies boss">{{cite news|url=http://news.bbc.co.uk/sport1/hi/football/teams/n/newcastle_united/7975700.stm|title=Shearer confirmed as Magpies boss |accessdate=2 April 2009|date=1 April 2009 |publisher=BBC Sport}}</ref>
 
Il 17 marzo 2010, Dowie venne nominato allenatore ''ad interim'' dell'[[Hull City A.F.C.|Hull City]], club di premier League: il suo compito era quello di salvare la squadra dalla retrocessione, risultato che però non riuscì ad ottenere.
Utente anonimo