Differenze tra le versioni di "Epiro (provincia romana)"

m
ortografia
(locuzione + corretta)
m (ortografia)
I primi periodi dopo la conquista romana l'Epiro non vide i propri confini stabili soprattutto perché il territorio era i confini dell'[[impero romano]]. Solo più tardi con il principato di [[Augusto]] che estese i confini sino al [[Danubio]], il territorio ebbe un assetto duraturo.
 
La ''communis opinio'' riguardo laalla creazione della provincia procuratoria dell'Epiro ritiene che l'Epiro fu innalzato al rango di provincia in concomitanza con il cambio di statuto della [[Grecia]] da parte di [[Nerone]]. La parte settentrionale della provincia dell'[[Acaia]] fu separata dal resto della penisola e munita di un'amministrazione autonoma a partire dall'anno 67 d.C.
 
La provincia procuratoria dell'Epiro era ancora esistente sotto [[Publio Elio Traiano Adriano|Adriano]]. Per quanto riguarda l'età post-adrianea, invece, non c'è una documentazione tale per cui sia possibile ricostruire nei dettagli la storia amministrativa dell'Epiro. È tuttavia ipotizzabile che la provincia sia rimasta equestre per un periodo assai lungo, intramezzato forse, ma senza alcun riferimento preciso, con alcune parentesi senatorie. Le attestazioni testimoniano ancora sotto [[Caracalla]] un [[Procurator Augusti|procuratore presidiale]].
436 052

contributi