Differenze tra le versioni di "Elisabetta Guglielmina di Württemberg"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  8 anni fa
m
Ortografia
m (Ortografia)
All'età di quindici anni venne chiamata a [[Vienna]] dall'imperatore [[Giuseppe II]], e venne educata nel prestigioso Salesianerinnenkloster, dove si convertì al [[cattolicesimo]]. Ricevette una raffinata educazione anche in campo musicale.
 
Le intenzioni di Giuseppe II erano quelle di farle sposare il nipote Francesco, figlio del granduca [[Leopoldo II del Sacro Romano Impero|Pietro Leopoldo di Toscana]]. Le nozze avvennero il 6 gennaio 1788 a [[Vienna]], ed Elisabetta divenne così arciduchessa d'[[Austria]] e principessa d'[[Ungheria]], [[Croazia]] e [[Boemia]]. Esiste a questo proposito un anedottoaneddoto curioso sul giorno delle sue nozze: uno dei paggi, figlio di un'illustre famiglia nobile boema, inciampò nel lungo strascico di Elisabetta e venne, per questo, durante rimproverato dall'imperatore. Era il futuro feldmaresciallo [[Josef Radetzky]].
 
In quel periodo l'imperatore Giuseppe era seriamente ammalato, e la giovane Elisabetta si preoccupò molto della salute del suo benefattore. Verso la fine del 1789 Elisabetta rimase incinta, ma la sua gravidanza fu funestata dal peggioramento delle condizioni dell'imperatore e dalle notizie poco rassicuranti che provenivano dalla [[Francia]].