Differenze tra le versioni di "Maria Alessandrina Bonaparte"

m
Bot: errori di battitura
m (Bot: errori di battitura)
== Biografia ==
=== Il matrimonio con Vincenzo Valentini ===
Nel [[ feudo]] di [[Canino]] la famiglia [[Bonaparte (famiglia)|Bonaparte]] entrò in amicizia con quella dei [[Vincenzo Valentini|Valentini]], ricchi propietariproprietari terrieri influenti nella vita politica di [[Canino]]. Appena terminati gli studi universitari, il giovane Vincenzo Valentini, frequentando la la villa di campagna di [[Canino|Musignano]], ebbe modo di conoscere i coetanei [[ Bonaparte (famiglia)|Pietro ed Antonio Bonaparte]], figli di [[Luciano Bonaparte|Luciano]] e di innamorarsi della loro sorella [[Bonaparte (famiglia)|Maria Alessandrina]].<ref> L. Buda, ''Il conte Vincenzo Valentini'', Canino info, parte prima p.1.</ref> L'avventura amorosa di Maria e Vincenzo, giunta a conoscenza dei familiari, venne ostinatamente avversata dai coniugi Bonaparte. Entrambi ritenevano d'impedimento sia la mancanza di titoli nobiliari di Vincenzo e sia l'età di Maria, appena diciottenne, molto più giovane del fidanzato. La romantica fuga dei due innamorati nel tentativo di porre in atto il matrimonio fallì per il rifiuto del [[parroco]] a celebrare le nozze. poiché temeva la disapprovazione di [[ Luciano Bonaparte]]. Dopo il mancato matriminio dei fuggiaschi, ebbe luogo l'intervento della futura suocera della sposa: Fortunata Vannini che, dopo aver rinchiuso a chiave nella propria abitazione la giovane sposa, si rese garante della sua intangibilità. Così anche la futura consuocera [[ Alexandrine de Bleschamp]] fu convinta dell'inutilità della sua opposizione a nascondere un evento, diventato ormai di pubblico dominio.<ref>Ivi p. 1.</ref> Il [[27 giugno]] [[1836]], con il consenso dei coniugi Bonaparte fu celebrato il matrimonio di Maria Bonaparte e Vincenzo Valentini.
===L'esilio del coniuge===
{{Vedi anche|Vincenzo Valentini|}}
3 237 714

contributi