Apri il menu principale

Modifiche

Annullata la modifica 38463714 di 93.63.48.132 (discussione)
L'isola è collegata tramite nove ponti a entrambe le rive della Senna nonché alla vicina [[Île Saint-Louis]]; il ponte più antico ancora esistente è, a dispetto del suo nome, il [[Pont Neuf]], che è situato all'estremità occidentale dell'isola. Sull'Île de la Cité si trova la stazione ''Cité'' della [[metropolitana di Parigi]].
 
== Storia ==
A finocchiazzo alliccami lu cazzu figghiu ri buttana chi vive na fontana caca e piscia la fa bella liscia chi minchia ci tali pezzu r agghia chi un si si ti pigghiu io t ammazzu aliccam u baccalà alliccami lu cazzuuuu!!
[[File:Paris, Île-de-la-Cité.JPG|right|thumb|200px|La strada più antica di [[Parigi]] si trova sull'Île de la Cité]]
[[File:Paris-cite-vaugondy-1771.jpg|thumb|250px|left|L'isola in una carta del 1771]]
Per via della sua posizione strategica per oltrepassare la Senna, l'Île de la Cité ha ospitato fin da tempi antichi insediamenti umani. Secondo taluni studiosi l'isola sarebbe stata la sede della piccola tribù [[Celti|celtica]] dei ''Parisii'' (da cui il nome della futura città), anche se le prime tracce archeologiche risalgono all'epoca della città [[Romani|romana]], ''[[Lutetia Parisiorum|Lutetia]]''.
 
L'isola fu poi sede della corte [[Merovingi|merovingia]] e capitale del regno di [[Neustria]], mentre nel [[VI secolo]] il re [[Childeberto I]] diede avvio ai lavori della cattedrale di Santo Stefano nell'area in cui in seguito sorgerà la cattedrale di Notre-Dame. Per tutto l'[[alto medioevo]] l'Île de la Cité fu così il centro politico e religioso di Parigi.
 
== Altri progetti ==