Differenze tra le versioni di "Extremely high frequency"

m
link
m (link)
{{S|telecomunicazioni|elettromagnetismo}}
'''Extremely high frequency''' (abbreviato con la sigla '''EHF''') indica quella parte delle [[onde radio]] compresa tra 30 e 300 [[hertz|GHz]], frequenza oltre la quale la radiazione elettromagnetica è considerata luce infrarossa inferiore (o lontana), meglio nota come [[radiazione terahertzTerahertz]]. Si tratta della più alta banda di frequenze radio. La banda EHF è caratterizzata da una lunghezza d'onda che varia tra il millimetro e i dieci millimetri. Per questo motivo l'insieme delle onde EHF viene anche definito "'''onde millimetriche'''"<ref>{{cita web|url=http://www2.ing.unipi.it/~d8328/documenti/60ghz/sources/glossario.htm |titolo=glossario|accesso=10-11-2007|editore=Università di Pisa|opera=corso di laurea di ingegneria delle telecomunicazioni}}</ref> o "'''banda millimetrica'''", nomi a volte abbreviati in '''MMW''' or mmW. Queste frequenze vengono utilizzate, insieme alle [[Super high frequency|SHF]], per le trasmissioni [[satellite artificiale|satellitari]] militari e [[radioamatore|radioamatoriali]]. Buona parte dello spettro delle [[microonde]] fa parte di questa banda.
 
==Applicazioni==
7 760

contributi