Replicatore (Star Trek): differenze tra le versioni

riscrivo articolo
(oscurato)
(riscrivo articolo)
{{stub fantascienza}}
{{cancelcopy|firma=--[[Utente:Caulfield|Caulfield]] 18:16, 19 lug 2006 (CEST)|fonte=http://www.hypertrek.org/index.php/replicatore?&ndx=32}}
{{fantascienza}}
<!--Le prime navi stellari, anche se dotate di un'autonomia di circa 5 anni, dovevano comunque sostare durante i loro viaggi in varie stazioni per rifornirsi di cibo e di parti di ricambio. Grazie al replicatore però tutto ciò non è più necessario; il replicatore, infatti, permette di ricreare qualsiasi varietà di cibo o di oggetto inanimato con il solo limite del software e della complessità dell'oggetto richiesto.
Il '''replicatore''' ('''food slot''', nella serie) è uno strumento, presente in tutte le diverse [[serie televisiva|serie televisive]] [[fantascienza|fantascientifiche]] di ''[[Star Trek]]'', capace di ricreare qualsiasi varietà di cibo o di oggetto inanimato, partendo dall'[[energia]] pura o da una [[materia]] inerte.
 
Il nome completo dell'apparecchio, ''replicatore di materia a matrice molecolare rappresenta essenzialmente un'evoluzione', della tecnologia del teletrasporto. Le differenze con il teletrasporto consistono nel fattoindica che, mentregli quest'ultimoè si limita a trasferire oggetti e persone da un punto all'altro, il replicatore consente dipossibile modellare la materia a livello molecolare e di ricrearericreando qualunque tipo di oggetto o(in ciboparticolare i cibi), a partire da una materia grezza e inerte di base, inertefacilmente trasportabile e facilmentedi immagazzinabileingombro minimo.
 
Il solo limite dello strumento è il suo [[database]]: al replicatore dev'essere fornito un esempio, quando non già presente in memoria, perché esso sia capace di replicare [[molecola|molecolarmente]] l'oggetto richiesto.
La matrice spaziale dell'oggetto deve per forza essere già presente nel database del replicatore, altrimenti bisogna fornire un esempio al sistema.
 
Nella storia di ''Star Trek'', le prime navi stellari, anche se dotate di un'autonomia di circa 5 anni, dovevano comunque fare scalo in varie stazioni per rifornirsi di [[cibo]] e pezzi di ricambio. Dall'invenzione del replicatore, il concetto di "scalo" viene rivoluzionato, limitandosi a sole motivazioni gravi come le urgenti riparazioni dopo un combattimento.
Da notare che la materia di partenza non deve essere necessariamente dello stesso tipo richiesto: è compito del replicatore posizionare le particelle in modo da creare le sostanze richieste.
 
==Collegamenti esterni==
Esiste una variante, denominata replicatore industriale, che permette di produrre oggetti di grosse dimensioni. I replicatori industriali necessitano, ovviamente, di una grande quantità di energia.-->
*{{en}} [http://memory-alpha.org/en/wiki/Replicator La pagina di ''Memory Alpha'' sul replicatore]
 
 
[[en:Replicatore (Star Trek)]]
[[fr:Synthétiseur (Star Trek)]]
[[ja:レプリケーター]]
4 332

contributi