Apri il menu principale

Modifiche

nessun oggetto della modifica
 
== La caduta ==
Nel 1429 [[Lucca]] fu attaccata dai fiorentini a causa della alleanza lucchese con glii [[Sforza]]Visconti di [[Milano]], allora retti da [[Filippo Maria Sforza]Visconti]. I fiorentini, guidati da [[Niccolò Piccinino]], penetrarono facilmente nelle campagne lucchesi e cinsero d'assedio le Mura di Lucca. Solo l'intervento di [[Ladislao Guinigi]], figlio di Paolo e [[Ilaria del Carretto]], con l'aiuto di [[Francesco Sforza]] scongiurò la caduta di Lucca in mano a Firenze. Ma nel caos che seguì questo periodo, una rivolta popolare capeggiata da [[Pietro Cenami]] e [[Lorenzo Buonvisi]] il 15 agosto 1430 depose Paolo Guinigi e la repubblica venne nuovamente restaurata. Paolo venne processato e condannato a morte, fu poi arrestato, e morì nel 1432 in carcere a [[Pavia]] prigioniero del duca di Milano. I beni della sua famiglia furono confiscati e dispersi. Fu tentato anche di smembrare il sarcofago di [[Ilaria del Carretto]], ma data la sacralità dell'opera nessuno ebbe il coraggio di distruggerla, limitandosi a asportare solo alcune paratie laterali, successivamente ritrovate e ricollocate ai lati del sarcofago.
{{Portale|biografie}}
 
Utente anonimo