Differenze tra le versioni di "Alcide Dessalines d'Orbigny"

→‎Biografia: Wikipedia:Bot/Richieste/Errori comuni, refusi, ecc., replaced: tutt'ora → tuttora using AWB
(→‎Biografia: Wikipedia:Bot/Richieste/Errori comuni, refusi, ecc., replaced: tutt'ora → tuttora using AWB)
Alcide nacque in una famiglia di viaggiatori e amanti delle scienze naturali. Il padre Charles-Marie, impiegato in marina come medico, trasmise al figlio l'entusiasmo per la [[biologia]], la [[zoologia]] e la [[botanica]]. Nel [[1820]], la famiglia si trasferì a [[La Rochelle]]; in questa città [[cultura]]lmente attiva e sul mare Alcide avrebbe trovato tutti i mezzi per coltivare i propri interessi.
 
La sua prima passione furono gli [[animalia|animali]] microscopici che egli stesso denominò [[foraminiferi]]. La sua prima opera, su questo argomento, viene oggi considerata il fondamento della moderna scienza della [[micropaleontologia]]; tra l'altro, in essa descriveva oltre mille specie di foraminiferi, ponendo le basi su cui si fonda tutt'oratuttora la loro classificazione.
 
L'opera sui foraminiferi destò l'interessa di importanti scienziati dell'epoca, in particolare [[Georges Cuvier]], e valse ad Alcide un ingaggio da parte del [[Muséum national d'histoire naturelle|Museo di Storia Naturale di Parigi]]. Con i fondi del museo, egli partì per una missione che dal [[1826]] al [[1833]] lo vide toccare [[Brasile]], [[Argentina]], [[Paraguay]], [[Cile]], [[Perù]] e [[Bolivia]]. In queste regioni, già esplorate da altri celebri naturalisti (per esempio [[Alexander von Humboldt]] e [[Aimé Bonpland]]), Alcide fece nuove scoperte, pubblicando per il Museo numerosi articoli di botanica, zoologia, [[geografia]], [[geologia]] ed [[etnografia]].