Differenze tra le versioni di "Energia di punto zero"

nessun oggetto della modifica
Nella [[teoria quantistica dei campi]], il termine '''energia di punto zero''' è sinonimo di [[energia del vuoto]]. L'esistenza di una [[energia]] non per nulla associata al vuoto è alla base dell'[[effetto Casimir]], previsto nel 1947 e confermato sperimentalmente. Altri effetti derivanti dall''''energia di punto zero''' sono la [[Forza di van der Waals]], lo [[spostamento di Lamb|spostamento di Lamb-Retherford]], la spiegazione dello spettro di [[radiazione di corpo nero]] di Planck, la stabilità dello [[stato fondamentale]] dell'atomo di idrogeno dal collasso radiativo, l'effetto delle cavità di inibire o aumentare l'[[emissione spontanea]] di fotoni dagli atomi eccitati e la [[radiazione di Hawking]] responsabile dell'evaporazione dei [[buchi neri]].
 
===L'oscillatore armonico===
{{...}}
 
==L'energia di punto zero in cosmologia==
L'energia di punto zero potrebbe permettere la realizzazione di tecnologie basate su leggi fisiche semplici,l'esempio più importante è il motore a curvatura,questo tipo di propulsione richiede ingenti quantità di energia,non recuperabile attraverso le fonti oggi a nostra disposizione.Il motore a curvatura,attraverso la curvatura dello spazio-tempo permetterebbe di superare la velocità della luce non contraddicendo le leggi di Einstein,i suoi principi infatti,sono universalmente accettati e condivisi.
== Bibliografia e fonti==
* Sciama, D. W. (1991). Simon Saunders and Henry R. Brown, eds ''The Philosophy of Vacuum'', Oxford: Clarendon Press.
Utente anonimo