Differenze tra le versioni di "Antonio Casellati"

+ categorie
m (Annullate le modifiche di MM (discussione), riportata alla versione precedente di Triquetra)
(+ categorie)
Nel 1970 si candida e viene eletto consigliere comunale per il Partito Repubblicano. Nell’agosto del 1971 assume per primo in Italia l’incarico di assessore all’Ecologia e Verde pubblico nella giunta di Giorgio Longo, da cui si dimette nell’ottobre del 1973. Ritorna a tempo pieno alla sua attività professionale fino a quando, nel giugno del 1977, è nominato Presidente del Comprensorio, impegno che conclude nel 1980.
 
Nuovamente candidato in Consiglio Comunale subentra a un collega dimissionario nell’ottobre del 1985; dopo le dimissioni di [[Nereo Laroni]] è eletto sindaco (1988-1990) da una maggioranza composta da PRI-PCI-PSI-Verdi.
 
{{Sindaco
|città=Venezia
|stemma=Venezia-Stemma.png
|periodo= [[1988]] - [[1990]]
|precedente= [[Nereo Laroni]]|successivo=[[Ugo Bergamo]]
}}
{{Portale|biografie|politica}}
 
[[Categoria:Politici veneziani]]
[[Categoria:Sindaci di Venezia]]
21 972

contributi