Differenze tra le versioni di "Coscienza morale"

m
m (Annullate le modifiche di 93.147.238.53 (discussione), riportata alla versione precedente di ZimbuBot)
m (WPCleaner (v1.04) - Scolastica)
: ''Nell'intimo della coscienza l'uomo scopre una legge che non è lui a darsi, ma alla quale invece deve obbedire e la cui voce, che lo chiama sempre ad amare e a fare il bene e a fuggire il male, quando occorre, chiaramente parla alle orecchie del cuore [...]. L'uomo ha in realtà una legge scritta da Dio dentro al suo cuore [...]. La coscienza è il nucleo più segreto e il sacrario dell'uomo, dove egli si trova solo con Dio, la cui voce risuona nell'intimità propria'' (''[[Gaudium et Spes]]'' 16).
 
Il [[Catechismo della Chiesa Cattolica]] sviluppa il tema sviluppando l'insegnamento della [[scolastica (filosofia)|scolastica]] secondo cui la coscienza è un [[giudizio (filosofia)|giudizio]] della [[ragione pratica]]:
 
:''La coscienza morale le ingiunge (alla persona), al momento opportuno, di compiere il bene e di evitare il male. Essa giudica anche le scelte concrete, approvando quelle che sono buone, denunciando quelle cattive (n. 1777).
270 868

contributi