Differenze tra le versioni di "Ciao gente!"

1 958 byte aggiunti ,  10 anni fa
 
== Descrizione ==
Il varietà, ideato e condotto da [[Corrado Mantoni|Corrado]] e la sua storica squadra d'autori era stato fortemente voluto dalla Fininvest per tentare di arginare l'enorme successo della trasmissione di Raidue ''[[Portobello]]'' condotta da [[Enzo Tortora]] sempre di venerdì sera (l'ascolto medio della trasmissione RAI superava i 20 milioni di telespettatori a puntata); dunque ''Ciao Gente'' rappresentava il tentativo di controprogrammazione di Canale 5 allo storico varietà di Tortora; ma nel [[1983]] Enzo Tortora venne arrestato per collusione con la camorra iniziando così la sua lunga battaglia giudiziaria: Portobello fu dunque sospeso e la sfida tra questo e ''Ciao Gente'' non ebbe mai luogo; essendo venuto meno il motivo della sua messa in onda il programma di Corrado nonostante i buoni ascolti durerà solo per una stagione.
Il programma era un gioco-spettacolo con due concorrenti ai quali veniva affidato un compito, complesso, da svolgere in una settimana. Ospiti illustri venivano chiamati come giurati in studio; tra gli altri: [[Lucio Fulci]], [[Arnaldo Pomodoro]], [[Pasquale Festa Campanile]], [[Ugo Tognazzi]], [[Claudio Villa]]. In questa trasmissione fu lanciato [[Dario Ballantini]] come imitatore. Il programma aveva uno spazio destinato al pubblico che poteva esibirsi in studio. Lo spazio comico era affidato a [[Paolo Villaggio]] che portò sullo schermo, per la prima volta, il personaggio di Gemma Pontini, poi ripreso nel programma [[RAI]] ''[[Mixer]]'' di [[Giovanni Minoli]]. I collegamenti esterni erano curati da [[Antonio Miglietta]] che esordì come collaboratore ai testi. La sigla iniziale era la versione strumentale di ''[[Sei contento, papà?]]'' eseguita da Corrado con [[Carletto]] ([[Simone Jurgens]]) la quale scalò la hit parade dei dischi più venduti in Italia. La direzione musicale era di [[Gianni Mazza]] e la regia era di [[Lino Procacci]]. Il corpus di questa trasmissione fu poi trapiantato, nel [[1985]], da Corrado nella prima edizione di ''[[Buona Domenica]]'' da lui condotta con [[Maurizio Costanzo]]; infine, lo stesso format, senza revisioni significative, costituì poi nel [[1997]] il corpus del programma ''[[Il gatto e la volpe (programma televisivo)|Il gatto e la volpe]]'' condotto da [[Paolo Bonolis]] e [[Luca Laurenti]].
 
Una curiosità per intenditori: l'unica importazione non originale e non italiana era nel gioco finale, della frase misteriosa, mutuato dal ''format'' internazionale del [[1975]] ''[[Wheel of Fortune]]''; perciò ''Ciao Gente'' è il primo programma a proporre in Italia il gioco poi sviluppato in ''[[La ruota della fortuna]]''.
La direzione d'orchestra era affidata a [[Gianni Mazza]], la scenografia era di [[Cesarini da Senigallia]] e la regia di [[Lino Procacci]] mentre come sigla del programma veniva utilizzata la versione strumentale di ''[[Sei contento papà?]]'' canzone eseguita da Corrado e ''Carletto'' (Simone Jurgens, figlio dell'autore [[Stefano Jurgens|Stefano]]).
 
===Il programma===
Il programma prevedeva una serie di sfide tra due concorrenti, tra cui una ''casalinga'' da realizzare cioè durante la settimana prima della puntata nella propria cittadina (ad esempio la preparazione di una mega crostata) per poi essere giudicata in studio da vari giurati. Tra questi giurati vi erano anche illustri personaggi: tra gli altri, intervenuti nel corso delle puntate, si ricordano [[Lucio Fulci]], [[Arnaldo Pomodoro]], [[Pasquale Festa Campanile]], [[Ugo Tognazzi]], [[Claudio Villa]]; al termine della puntata veniva proclamato il vincitore tra i due concorrenti (ovvero colui che si era aggiudicato il maggior numero di prove) che tornava di diritto alla puntata successiva contro un nuovo concorrente.
 
Alla sfida tra i due concorrenti si alternavano momenti comici: protagonista di tali momenti era [[Paolo Villaggio]] che portò sullo schermo, per la prima volta, il personaggio di Gemma Pontini, poi ripreso anche nel programma [[RAI]] ''[[Mixer]]'' di [[Giovanni Minoli]]; inoltre proprio a ''Ciao Gente'' debuttò l'imitatore [[Dario Ballantini]] che compariva in alcuni sketch con Villaggio e Corrado. I collegamenti esterni (alcune prove infatti si svolgevano fuori dallo studio) erano curati da [[Antonio Miglietta]] che esordì come collaboratore ai testi.
 
IlAltro programmamomento eradel unprogramma gioco-spettacoloerano conle dueesibizioni concorrenti ai quali veniva affidato un compito, complesso, da svolgere in una settimana. Ospiti illustriche venivano chiamatifatte comefare giuratiai incomponenti studio; tra gli altri: [[Lucio Fulci]], [[Arnaldo Pomodoro]], [[Pasquale Festa Campanile]], [[Ugo Tognazzi]], [[Claudio Villa]]. In questa trasmissione fu lanciato [[Dario Ballantini]] come imitatore. Il programma aveva uno spazio destinato aldel pubblico che poteva esibirsi in studio. arruolati Loa spaziocaso comicoda era affidato a [[Paolo Villaggio]]Corrado che portòimprovvisavano sullonumeri schermo,di pervario latipo prima(tale volta,spazio ilè personaggiostato dil'antesignano Gemma Pontini, poi ripreso nel programma [[RAI]]della ''[[Mixer]]Corrida'' di [[Giovanni Minoli]]. I collegamenti esterni erano curati da [[Antonio Miglietta]] che esordì come collaboratore ai testi.televisiva) La sigla iniziale era la versione strumentale di ''[[Sei contento, papà?]]'' eseguita da Corrado con [[Carletto]] ([[Simone Jurgens]]) la quale scalò la hit parade dei dischi più venduti in Italia. La direzione musicale era di [[Gianni Mazza]] e la regia era di [[Lino Procacci]]. Il corpus di questa trasmissione fu poi trapiantato, nel [[1985]], da Corrado nella prima edizione di ''[[Buona Domenica]]'' da lui condotta con [[Maurizio Costanzo]]; infine, lo stesso format, senza revisioni significative, costituì poi nel [[1997]] il corpus del programma ''[[Il gatto e la volpe (programma televisivo)|Il gatto e la volpe]]'' condotto da [[Paolo Bonolis]] e [[Luca Laurenti]].
===Curiosità===
Una curiosità per intenditori: lL'unica importazione non originale e non italiana era nel gioco finale, della frase misteriosa, mutuato dal ''format'' internazionale del [[1975]] ''[[Wheel of Fortune]]''; perciò ''Ciao Gente'' è il primo programma a proporre in Italia il gioco poi sviluppato in ''[[La ruota della fortuna]]''.
 
[[Categoria:Programmi televisivi degli anni 1980]]
Utente anonimo