Differenze tra le versioni di "Maciej Stryjkowski"

(fix)
 
== Biografia ==
Nacque verso il 1547 a [[Stryków]], un villaggio delladel [[ducato di Masovia]]. Studiò in una scuola della cittadina di [[Brzeziny]], sempre in Masovia, dopodiché si arruolò nell'esercito della [[Confederazione polacco-lituana]] e fu impiegato nel [[Granducato di Lituania]], sebbene non sia certo che abbia preso parte ad una guerra. Verso il [[1573]], quando aveva circa 25 anni, si congedò e divene un protetto di [[Merkelis Giedraitis]], vescovo di [[arcidiocesi di Kaunas|Samogizia]]. Stryjkowski fu [[ordine sacro|ordinato]] [[presbitero]] e fu nominato [[prevosto]] della parrocchia di [[Jurbarkas|Georgenburg]], un piccolo villaggio al confine tra Lituania e [[Prussia]].
 
Qiu dedicò la ua vita a scrivere una cronaca monumentale della Polonia-Lituania, pubblicata a [[Kaliningrad|Königsberg]] nel [[1582]]. Il libro ebbe come titolo ''Kronika Polska, Litewska, Żmódzka y wszystkiej Rusi Kijowskiey, Moskiewskiey, Siewierskiey(...) y rozmaite przypadki woienne y domowe, pruskich, mazowieckich, pomorskich y inszych krain Królestwu Polskiemu y Wielkiemu Xięstwu Litewskiemu przyległych(...)'' <ref>Seguono i nomi di tutti i territori della Rutenia medievale, nonché una breve indicazione delle fonti utilizzate. Per questo il libro viene citato abitualmente solo con la prima parte del titolo</ref><ref name="Stryjkowski">{{pl}} {{cita libro| autore =Maciej Stryjkowski | titolo =Kronika polska, litewska, żmódzka i wszystkiéj Rusi Macieja Stryjkowskiego | anno =1985 | editore = Wydawnictwa Artystyczne i Filmowe | luogo =Warszawa | pagina =572 }}</ref> ed è un classico della [[letteratura polacca]]. È una fonte importante della storia della Confederazione polacco-lituana dalle radici leggendarie fino al [[1581]]. Alcuni frammenti dell'opera sono scritti in [[lingua lituana|lituano]].<ref name=Kuolys> {{cita web|url=http://postilla.mch.mii.lt/Istorija/stryjkovskis.htm |titolo=Motiejus Strijkovskis |accesso=8 ottobre 200 |cognome=Kuolys |nome=Darius |opera=Informational Centre of Samogitian Culture |lingua=lituano }}</ref>. Incoraggiò anche la [[nobiltà lituana]] ad utilizzare il lituano.<ref name=Kuolys/>