Condizione necessaria e sufficiente: differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
In [[logica]], le espressioni '''necessario''' e '''sufficiente''' descrivono le condizioni di una proposizione. Una condizione '''necessaria e sufficiente''' di una proposizione è quell'evento che è vero [[se e solo se]] la proposizione è vera.
 
* La condizione '''''necessaria''''' è qucmiwmfisdellaquella che deve essere soddisfatta affinché la proposizione sia vera. Formalmente, una proposizione P è una condizione necessaria per Q se Q implica P. Ad esempio, la facoltà di respirare è necessaria per continuare a vivere: se non si avesse possibilità di respirare, non si sarebbe più vivi. Il respiro non è sufficiente per rimanere in vita, perché si può morire anche respirando. È necessario che un [[numero primo]] maggiore di due sia [[numero dispari|dispari]], ma non è sufficiente per ''p'' essere dispari per essere primo.
 
* La condizione '''''sufficiente''''' è quella che, se soddisfatta, garantisce la verità della proposizione. Formalmente, una proposizione Q è sufficiente per P se Q implica P. Ad esempio, saltare è sufficiente per abbandonare il suolo, ma non è necessario per abbandonare il suolo, in quanto ci si può innalzare in vari modi. La possibilità di un numero di essere diviso per sei è sufficiente affinché il numero sia pari, ma non è necessaria (esistono numeri pari non divisibili per sei).
Utente anonimo