Utente:Torredibabele/Sandbox: differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Nel formulare la struttura del sistema di scambio europeo, il legislatore ha agito in maniera indipendente, ma ha preso spunto dall'esperienza acquisita nell'ambito del [[sistema di scambio delle emissioni britannico]] implementato negli anni precedenti, <ref>[http://www.decc.gov.uk/en/content/cms/what_we_do/change_energy/tackling_clima/ccas/uk_ets/uk_ets.aspx UK Emissions Trading Scheme] DECC</ref> e ha collaborato con diversi soggetti per fare sì che la legislazione e il funzionamento del sistema fossero compatibili con lo schema delineato dalla [[Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici]].
 
Sotto il sistema europeo, i governi degli stati membri della UE approvano i tetti di emissione nazionali, che devono essere approvati dalla [[Commissione Europea]]. Successivamente, i singoli paesi distribuiscono le quote ai loro operatori industriali, controllando il livello di emissioni basandosi sul tetto a loro assegnato. Le relative quote sono ritirate dopo la fine di ciascun anno.
 
Under the EU ETS, the governments of the EU Member States agree on '''national emission caps''' which have to be approved by the EU commission. Those countries then allocate allowances to their industrial operators, and track and validate the actual emissions in accordance with the relevant assigned amount. They require the allowances to be retired after the end of each year.
 
The operators within the ETS may reassign or trade their allowances by several means:
2 650

contributi