Disegno industriale: differenze tra le versioni

m
nessun oggetto della modifica
m (r2.5) (Bot: Aggiungo: is:Iðnhönnun)
mNessun oggetto della modifica
Nel realizzare il design di un prodotto si risolvono gli eventuali problemi di produzione e si cerca di migliorare [[ergonomia]] e [[usabilità]] da parte degli utenti-consumatori. Si studia la forma dell'oggetto, in relazione sia alla sua funzione che ad altri aspetti legati al mercato di massa: per esempio [[trasporto]], [[imballaggio]] e [[Sostenibilità|sostenibilità ambientale]]. Infine si tengono in considerazione gli aspetti della [[comunicazione]] e del [[marketing]].
 
Il lavoro del [[designer]] - la figura professionale di questo settore - va dalla fase di ideazione di un oggetto ([[concept (progettazione)|concept]]) a quella finale di produzione, passando per tutti gli stadi intermedi: progettazione, sviluppo e [[ingegnerizzazione]]. I designer possiedono inoltre conoscenze teoriche e tecniche su [[comunicazione visiva]], [[multimedialità]] e [[interattività]]: competenze necessarie per progettare le [[interfaccia grafica|interfacce]] di prodotti e servizi.
 
Il termine inglese Industrial design (pronuncia: indàstrièl disàin) indica un tipo di progettazione che si occupa dei problemi tecnici e funzionali connessi alla [[produzione di massa|produzione in serie]] e tiene in considerazione l'aspetto esteriore dei prodotti, ossia la loro estetica, come si dice comunemente.
2 650

contributi