Nefele (moglie di Atamante): differenze tra le versioni

- cat ridondanti
Nessun oggetto della modifica
(- cat ridondanti)
[[Immagine:Pompeii - Casa dei Vettii - Ixion.jpg|thumb|280px|La dea Nefele. Affresco dal muro presente nella [[Casa dei Vettii]] in [[Pompei]].]]
 
== Il mito ==
Sposò [[Atamante]]. Ebbe due figli, [[Frisso]] ed [[Elle]], ma il marito in seguito l'abbandonò per [[Ino]]. Fu lei ad inviare l'ariete dal [[vello d'oro]] per salvare il figlio dal piano architettato dalla seconda moglie. L'essere, chiamato [[Crisomallo]] e dono del dio [[Ermes]], fu l'inizio dell'impresa che [[Giasone (mitologia)|Giasone]] compierà con gli [[Argonauti]]<ref>[[Pseudo-Apollodoro]], ''[[Biblioteca (Apollodoro)|Biblioteca]]'', I, 9-1</ref>
 
== Note==
<references/>
 
== Bibliografia ==
* {{cita libro | cognome= Biondetti | nome= Luisa | coautori=| titolo= Dizionario di mitologia classica | editore= Baldini&Castoldi | città= Milano | anno= 1997| id= ISBN 88-8089-725-9}}
 
{{Portale|mitologia greca}}
 
[[Categoria:Personaggi della mitologia greca]]
[[Categoria:Divinità del cielo e del tempo]]
[[Categoria:Personificazioni della mitologia greca]]
[[Categoria:Divinità olimpiche della mitologia greca]]
148 900

contributi