Dingir: differenze tra le versioni

17 byte rimossi ,  11 anni fa
Nessun oggetto della modifica
 
===Assiro===
[[File:B010ellst.png|50px|Forma del segno della Tarda Età del Bronzo]] Il segno [[AssyrianLingua cuneiformassira|assiro]] DINGIR poteva significare:
 
* Il nominale Accadico ''[[ilah|il-]]'', con il significato di "dio" or "dea", derivato acrofonicamente dal Semitico ''[[ilah|ʾil-]]''
* il dio Anum
* il termine accadico ''šamû'', con il significato di "cielo"
* le sillabe ''an'' e ''il''
* una preposizione che significa "a" o "verso"
* un [[determinativo]] che indica che la parola successiva è il nome di un dio
 
Secondo alcune interpretazioni, DINGIR potrebbe anche riferirsi a un sacerdote/sacerdotessa, sebbene esistano le altre parole accadiche ''ēnu'' e ''ēntu'' che sono tradotte in sacerdote e sacerdotessa. Per esempio, ''nin-dingir'' (signora divina) indicava una sacerdotessa che riceveva offerte in cibo dai fedeli nel tempio di Enki nella città di Eridu.<ref>Margaret Whitney Green, ''Eridu in Sumerian Literature'', PhD dissertation, University of Chicago (1975), p. 224.</ref>
Utente anonimo