Differenze tra le versioni di "Onda elettromagnetica in un conduttore"

nessun oggetto della modifica
In [[fisica]], lo studio di un''''onda elettromagnetica in un conduttore''' affronta il problema di un'[[radiazione elettromagnetica|onda elettromagnetica]] che incide su un [[conduttore elettrico]] e che ha come effetto di accelerare gli [[elettrone|elettroni]] di conduzione, che effettuano un [[Moto armonico|moto oscillatorio]] dipendente dalla forma dell'onda.<ref name=int>{{Cita|Mencuccini, Silvestrini|Pag. 496|mencuccini}}</ref><br>
L'onda elettromagnetica non penetra oltre gli strati superficiali del conduttore, e viene per la maggior parte [[Riflessione|riflessa]] o dissipata per [[effetto Joule]].<ref name=con>{{Cita|Mencuccini, Silvestrini|Pag. 480|mencuccini}}</ref><br>
Lo studio del comportamento dei campi nel conduttore si basa sull'estensione delle [[equazioni di Maxwell]] al caso in cui la radiazione si propaghi in un conduttore elettrico.
Analogamente alle onde che incidono su un conduttore ohmico si parla di [[effetto pelle]] nel caso un conduttore sia percorso da [[corrente alternata]], allora l'oscillazione è maggiore sullo strato superficiale del conduttore. Inoltre l'incidenza di onde elettromagnetiche provocano i fenomeni di [[rifrazione]] e [[riflessione]].
 
=== Potenza trasferita =al materiale==
{{vedi anche|Potenza (fisica)}}
Si consideri un'onda elettromagnetica incidente su un materiale, essa esercita una forza per unità di volume data dalla [[forza di Lorentz]] generalizzata:<ref>{{Cita|Mencuccini, Silvestrini|Pag. 495|mencuccini}}</ref>
 
dove ''n'' è il numero di cariche contenute nell'unità di volume, e ''q'' la carica elementare.<br />
La [[Potenza elettrica|potenza]] trasferita dall'onda elettromagnetica per unità di volume al materiale è dovuta solamente al campo elettrico, in quanto la forza relativa al campo magnetico non compie [[Lavoro (fisica)|lavoro]]. Moltiplicando scalarmente la precedente espressione per la velocità, che è ortogonale al vettore <math>\mathbf v \times \mathbf B</math>, si ottiene infatti l'espressione della densità di potenza:<ref name=int>{{Cita|Mencuccini, Silvestrini|Pag. 496|mencuccini}}</ref>
 
:<math>w = \mathbf E \cdot \mathbf J</math>
 
La costante di proporzionalità, detta [[conducibilità elettrica]], è un [[numero complesso]].<br>
SeIn il materiale èun conduttore le cariche compiono un [[Moto armonico|moto oscillatorio forzato]],<ref name=int/> e si ha in generale:
 
:<math>w = \mathbf E \cdot \mathbf J = \sigma E^2</math>
39 163

contributi