Differenze tra le versioni di "Generation X (Marvel Comics)"

m
Fix link
m (Fix link)
|incipit = no
}}
'''''Generation X''''' oltre ad essere il nome di una squadra di [[supereroi]] è anche il titolo di una serie a fumetti, uno dei tanti [[spin-off]] del [[franchise]] degli [[X-Men]], pubblicato dalla [[Marvel Comics]]. Creato da [[Scott Lobdell]] (testi) e [[Chris Bachalo]] (disegni), il team venne presentato nel [[1994]] durante il crossover ''[[X-Men: Phalanx|Phalanx]]'' e cominciò ad essere pubblicato in una propria serie a fumetti a partire dal [[novembre]] [[1994]] con cadenza mensile. Generation X fu pensata e costituita da [[Mutante (Marvel Comics)|mutanti]] adolescenti, designati a riflettere il cinismo e la complessità della medesima generazione di adolescenti degli anni novanta. Diversamente dai loro predecessori, i [[Nuovi Mutanti]] (adolescenti mutanti degli anni ottanta), non furono guidati dal fondatore degli [[X-Men]] [[Charles Xavier]], bensì dall'ex X-Man [[Banshee (fumetto)|Banshee]] e dalla redenta [[Emma Frost]], in passato nemica degli X-Men, come Regina Bianca del [[Club Infernale]]. A sottolineare la divisione con gli X-Men ufficiali, l'accademia venne posta nello stato del [[Massachussets]] in una delle proprietà della stessa Emma Frost.
 
I creatori originari della serie furono sostituiti nel [[1997]], mentre il fumetto venne del tutto cancellato nel [[2001]] con il n. 75.
357 485

contributi