Differenze tra le versioni di "Tipo nomenclaturale"

m (Bot: Aggiungo: ca:Tipus nomenclatural)
== Classi di tipi ==
 
* '''Olotipo''': lo specimen o altro elementoesemplare usato dall'autore o designato da lui come tipo nomenclaturale; mentre l'olotipo esiste regola automaticamente l'applicazione del nome corrispondente.
* '''Isotipo''': un duplicato dell'olotipo, che forma parte della collezione originale.
* '''Lectotipo''': specimen o elemento selezionatoesemplare a partire dal materiale originale per servire come tipo nomenclaturale quando non è stato assegnato un olotipo con la pubblicazione o per la perdidaperdita dello stesso. Il lectotipo si deve scegliere fra gli isotipi; se non esistono isotipi si deve scegliere fra i sintipi; se nemmeno vi sono sintipi si dovrà scegliere un neotipo.
* '''Sintipo''': è uno degli specimenesemplari citati originalmente dall'autore che non ha designato l'olotipo o che ha enumerato simultaneamente vari esemplari come tipi.
* '''Neotipo''': è unoun specimen o qualsiasi oltro elementoesemplare scelto per servire dacome tipo nomenclaturale quando manchi tutto il materiale sopra il quale viene a basarsi il nome del taxon.
 
Il tipo (olotipo, lectotipo o neotipo) di un nome di una specie, o di un taxon infraspecifico consiste in uno specimen unico o in qualsiasi altro elemento, eccetto per le piante erbacee di piccola taglia e per la maggioranza delle piante non vascolari, nei quali il tipo può consistere di vari individui che devono conservarsi in modo permanente sopra uno stesso fascicolo di erbario o preparazione.
Gli specimen tipo dei nomi di taxa di piante attuali (eccetto batteri) si devono conservare in modo permanente e non possono essere costituiti dida una pianta viva o di una cultura (a volte può essere una figura o una descrizione).
 
== Tipificazione ==