Apri il menu principale

Modifiche

→‎Altre opere a Roma: Un frammento di mosaico della collezione del Museo Puškin (Mosca)
===Altre opere a Roma===
[[Immagine:Cavallini fresco - Aracoeli - antmoose - cropped.jpg|thumb|right|250px|''Madonna con bambino e santi'', [[Santa Maria in Aracoeli]]]]
Nel [[1300]] [[papa Bonifacio VIII]] gli commissionò la lunetta a mosaico del proprio sepolcro monumentale progettato da [[Arnolfo di Cambio]], opera perduta che noi conosciamo solo grazie a disegni e copie.<ref>[http://www.italian-art.ru/canvas/8-14_century/j/jacopo_torriti/christ_child.php?lang=it JACOPO TORRITI, Bambino Gesù] Un frammento di mosaico della collezione del Museo Puškin (Mosca) faceva parte della composizione musiva del monumento sepolcrale di papa Bonifacio VIII, che si trovava nella vecchia basilica di San Pietro in Vaticano.</ref>
 
Recenti ritrovamenti o restauri di affreschi e cicli affrescati a Roma hanno allargato il panorama artistico nel quale operò Jacopo Torriti. Gli è stato infatti attribuito l'affresco con ''Vergine in trono fra santi e donatore'' recentemente scoperto nella Cappella di Santa Rosa da Viterbo nella [[Basilica di Santa Maria in Aracoeli]], molto vicino però ai modi del Cavallini e della sua scuola; è stato fatto il suo nome in occasione della riproposizione dopo i restauri degli affreschi con ''Scene di martìri di santi'' del [[Sancta Sanctorum]]; infine si è pensato ad un suo intervento diretto anche nel ciclo di affreschi con ''Allegorie dei Vizi e delle Virtù'', ''Mesi'', e altre scene ritrovati nella cosiddetta Aula gotica della [[Basilica dei Santi Quattro Coronati]].
 
==Note==
<references/>
 
==Bibliografia==
Utente anonimo