Differenze tra le versioni di "Il tulipano nero"

spam, sito vendita fiori, non informativo
(spam, sito vendita fiori, non informativo)
Siamo nel [[XVII secolo|'600]], il secolo d'oro dei [[Paesi Bassi]], la terra dei [[tulipano|tulipani]], dove si sta verificando un'accesa lotta politica per il potere tra il Gran Pensionario, il borghese [[Johan de Witt]] e lo [[Statolder]], l’aristocratico [[Guglielmo III d'Orange]] . Per comprendere bene la trama del romanzo bisogna sapere che alla prima diffusione dei tulipani, che provenivano in Europa dall'[[Oriente]], si diffuse una vera e propria mania tra le classi altolocate per questi fiori che ne fece alzare enormemente i prezzi,<ref> Erano saliti sino a quindici volte il salario di un contadino.</ref> anche per la [[speculazione]] di molti olandesi che investirono i loro capitali in quella che fu chiamato il ''commercio del vento'' per l'impossibilità di stabilire un mercato su basi stabili. Intervenne anche il governo per regolare il mercato e con la maggiore quantità commerciata, i prezzi inevitabilmente crollarono: primo caso nella storia di una ''bolla speculativa'' commerciale e finanziaria.
 
La storia di Dumas, un racconto d'amore e di [[spionaggio]] [[industria]]le, vede protagonista Cornelius Van Bearle che, pur appartenendo a una ricca famiglia de [[L'Aia]], non vuole arricchirsi ancora di più, ma investe grosse somme di denaro nella sua mania per i tulipani alla ricerca di forme e colori sempre più nuovi fino a riuscire a creare l'impossibile tulipano nero,<ref> Il tulipano nero non fu mai propriamente ottenuto ma ne esiste uno chiamato anche "Queen of Night" dal colore molto scuro ([http://www.microgiardini.it/p15.htm Vedi qui])</ref>per il quale la città di [[Haarlem]] offre il ricchissimo premio di centomila [[fiorino olandese|fiorini]].
 
Cornelius sta quasi per riuscirci ma un vicino invidioso, Boxtel, organizza un piano per rubargli i preziosi bulbi: lo accusa di aver complottato con il Gran Pensionario de Witt, sconfitto e trucidato nel frattempo dagli orangisti. Mentre Cornelius incarcerato è in attesa di essere giustiziato, conosce la bella figlia del carceriere, Rosa, che s'innamora di lui; la giovane lo salverà e riuscirà a far fiorire i bulbi del meraviglioso tulipano nero.