Differenze tra le versioni di "Panatenee"

m
Bot: sintassi e spaziatura dei link
m (Bot: sintassi e spaziatura dei link)
m (Bot: sintassi e spaziatura dei link)
Il rito comprendeva sacrifici, tra cui un'[[ecatombe]].
 
La processione è raffigurata nel fregio disposto sui muri esterni della cella del [[Partenone]], scolpito da [[Fidia]] e dai suoi aiuti. Vi sono rappresentati alla partenza gli [[ipparco (cavalleria)|ipparchi]] e il ''keryx'' o araldo, gruppi di cavalieri che si stanno preparando o sono colti in corsa per la gara che si svolgeva durante la processione. A questi seguono le [[Quadriga|quadrighe]] , tra le quali si svolgeva pure una gara, nell'ultimo tratto della quale un [[oplita]] con armatura doveva scendere e correre a fianco del carro in accordo con l'andatura dei cavalli. Segue quindi la processione vera e propria (''pompé'') con gli animali per i sacrifici, portatori di offerte, suonatori e le ''canefore'' che portavano il peplo e vasi per libagioni<ref>[http://www.iuav.it/Didattica1/pagine...di/.../DISPENSA-Partenone.pdf Paolo Morachiello, ''L'Acropoli di Atene dalla preistoria ad oggi'' (Ateneo Veneto, marzo-aprile 2005)], p.16 e seguenti (testo in {{pdf}} sul sito IUAV.it, dell'università di Venezia). Nel testo si riporta l'ipotesi secondo la quale sono rappresentate nel fregio due processioni, ambientate in età arcaica (quando la società ateniese era suddivisa in 12 [[Fratria|fratrie]]) e in epoca contemporanea al fregio stesso (quando dopo la riforma di [[Clistene]] ([[508 a.C.|508]]-[[507 a.C.]]) la società fu suddivisa in 10 ''phylai'', o tribù) e che si svolgevano con modalità leggermente diverse.</ref>.
 
==Giochi panatenaici==
2 953 159

contributi