Differenze tra le versioni di "Vickers Valiant"

m
disambigua, fix vari, typos fixed: ) → )
m (r2.5.2) (Bot: Modifico: de:Vickers Valiant)
m (disambigua, fix vari, typos fixed: ) → ))
== Storia ==
=== Sviluppo ===
Nell'immediato dopoguerra il Regno Unito considerava primario mantenere una forza aerea strategica che potesse fungere da [[Deterrenza|deterrente]] nei confronti del potenziale nemico; a questo scopo la [[Royal Air Force]] mise in linea il quadrimotore [[Avro Lincoln]] (diretto sviluppo dell'[[Avro Lancaster]]) motorizzato, tuttavia, ancora da motori[[Motore a [[pistonecombustione interna|motori a pistoni]].
 
Lo sviluppo tecnologico, legato in particolare al motore [[turbogetto]] ed alla bomba atomica, rese necessaria la realizzazione di una nuova generazione di velivoli che consentisse agli inglesi il mantenimento di tale forza di deterrenza.
 
=== Impiego operativo ===
Entrato in servizio nel corso del [[1955]], il Valiant fece parlare di sé per una impressionante parata alla [[Mostra internazionale e esposizione di volo di Farnborough]] del settembre del medesimo anno: in quell'occasione si esibì una formazione composta da ben 12 velivoli del ''138°º Squadron'' della RAF<ref name=Guida/>.
[[File:Vickers Valian B.1 WZ393 90 Sqn SGT 10.06.57.jpg|thumb|right|250px|Un Vickers Valiant B.1 del ''90°º Squadron'' presso il Blackpool Squires Gate airport, nel giugno del 1957.]]
Sul finire del [[1956]] i Valiant ebbero la loro unica occasione di intervento in azioni di guerra, prendendo parte alle operazioni nel corso della [[Crisi di Suez]].
 
* '''B.1''' (''Type 706)'': prima versione di serie, destinata al ruolo esclusivo di bombardiere. Venne prodotta complessivamente in 36 esemplari (compresi 5 di pre-serie, ''Type 674''). Un B.1 venne impiegato come base di collaudo per la [[turboventola]] [[Rolls-Royce Pegasus]];
** '''B(PR).1''' (''Type 710)'': prima versione ''multiruolo''; affiancava la possibilità d'impiego come bombardiere a quella di [[Aereo da ricognizione|ricognitore]]. Ne furono costruiti 11 esemplari;
** '''B(PR) K.1''' (''Type 733)'': serie di 13 esemplari che, in aggiunta alle funzioni della versione precedente, affiancava la possibilità di assolvere il compito di aerocisterna;
** '''BK.1''' (''Type 758)'': versione studiata per l'impiego come bombardiere o aerocisterna; venne realizzata in 44 unità;
* '''B.2''': singolo prototipo, frutto di una un'estesa revisione del progetto iniziale (con ampie modifiche al muso, all'ala ed al carrello), era destinato allo sviluppo di una versione espressamente destinata al bombardamento a bassa quota; malgrado prestazioni sensibilmente migliori rispetto alle versioni iniziali, non ebbe seguito produttivo.
 
''Dati sulle versioni tratti da "L'Aviazione"<ref name=Avia/>''.
 
== Collegamenti esterni ==
* {{cita web|autore=Greg Goebel|url=http://www.vectorsite.net/avval.html|titolo=The Vickers Valiant|accesso=14 giugno 2011|editore=vectorsite.net|opera=Greg Goebel in the public domain|data=1º gennaio 2009}}
* {{cita web|autore=Maksim Starostin|url=http://www.aviastar.org/air/england/vickers_valiant.php|titolo=Vickers Valiant; 1951|accesso=14 giugno 2011|editore=aviastar.org|opera=Virtual Aircraft Museum}}
* {{cita web|url=http://www.militaryfactory.com/aircraft/detail.asp?aircraft_id=238|titolo=Vickers Valiant |accesso=14 giugno 2011 |editore=militaryfactory.com|opera=Military dictionary|data=11 giugno 2009}}
494 564

contributi