Differenze tra le versioni di "Prossimo"

2 byte aggiunti ,  9 anni fa
nessun oggetto della modifica
'''Prossimo''' è un termine che indica ''vicinanza'' o ''affinità'', spaziale o temporale, a qualcuno o a qualcosa, spesso nel senso di "seguire", "venire dopo".
 
In senso (religioso) teologico cristiano, il Prossimo è l'oggetto del comandamento dell'amore ([[carità]]) di [[Gesù]], spiegato nel [[Vangelo]] con la [[parabola del buon samaritano]]; il prossimo è colui che nell'immediato (temporalmente ne prima ne poi), per incontro o per relazione, ci da il suo aiuto (il Samaritano è il prossimo di colui che aveva incontrato i briganti) e verso il quale esprimiamo il comandamento di Gesù "ama il Prossimo tuo come te stesso".
 
Il prossimo è chiunque la vita e le circostanze ti mettono accanto, che incontri per caso, amico o nemico che sia; '''chiunque ha bisogno di te'''. Quando al mattino esci di casa non sai ancora chi sarà il tuo prossimo; lo incontrerai per caso. E se il tuo cuore è pieno di amore, saprai prenderti cura di lui.
Utente anonimo