Critica televisiva: differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
*Una seconda epoca, della 'maturità' intellettuale di questa branca della critica (copre gli anni ottanta fino ai primi [[anni 1990|anni novanta]]; critici televisivi di questo periodo sono stati essenzialmente [[Ugo Buzzolan]] e [[Beniamino Placido]], [[Omar Calabrese]], [[Sandro Bolchi]], [[Enrico Vaime]], [[Oreste del Buono]].
*Una terza epoca, che ha consolidato la critica in un periodo di grande trasformazione del mezzo televisivo, che va dagli anni novanta agli [[anni 2000|anni duemila]]. Critici in auge in un periodo che ha privilegiato le cronache alle recensioni puramente intese: [[Aldo Grasso]]; le esperienze dei [[blog]] dedicati alla televisione diffusi in forma massiccia su [[internet]].
 
==Studi==
Come materia di studio la critica televisiva prevede, a livello universitario, la [[laurea magistrale]] in storia e critica della televisione.<ref>Vedi: [http://www.lettere.unito.it/do/corsi.pl/Show?_id=d53a Lettere.unito.it]</ref>
 
In [[Italia]], interna al [[Premio Flaiano]] vi è una sezione dedicata alla [[Premio Flaiano#Premio per la Critica Televisiva|premiazione di critici televisivi]].
 
==Bibliografia==
Utente anonimo