Giuseppe Fava: differenze tra le versioni

=== L'omicidio ===
[[Immagine:Giuseppe fava.jpg|thumb|Giuseppe Fava.]]
Alle ore 22 del [[5 gennaio]] [[1984]] Giuseppe Fava si trovava in via dello Stadio e stava andando a prendere la nipote che recitava in ''[[Pensaci, Giacomino!]]'' al [[Teatro Stabile di Catania|Teatro Verga]]. Aveva appena lasciato la redazione del suo giornale. Non ebbe il tempo di scendere dalla sua [[Renault 5]] che fu freddato da cinque proiettili [[calibro]] 7,65 alla [[nuca]]<ref name="Biac">Daniele Biacchessi. ''[http://www2.radio24.ilsole24ore.com/speciali1/speciale_gialloenero20032004_29.htm Il caso Pippo Fava]''. Radio24.it.</ref>. Inizialmente, l'[[omicidio]] venne etichettato come [[delitto|delitto passionale]], sia dalla [[stampa]] che dalla [[polizia]]. Si disse che la [[pistola]] utilizzata non fosse tra quelle solitamente impiegate in delitti a stampo mafioso. Si iniziò anche a frugare tra le carte de ''I Siciliani'', in cerca di prove: un'altra ipotesi era il [[wiktionary:movente|movente]] economico, per le difficoltà in cui versava la [[rivista]]<ref name="vari">''[http://www.claudiofava.it/siciliani/memoria/info/info01.htm Alcune cronache su un caso di mafia]''. ''[[I Siciliani]]'', aprile 1984.</ref>.
 
Anche le istituzioni, in primis il [[sindaco]] [[Angelo Munzone]], diedero peso a questa tesi, tanto da evitare di organizzare una cerimonia pubblica alla presenza delle più alte cariche cittadine<ref>Silvestro Livolsi. ''[http://www.girodivite.it/Piccola-testimonianza-sul-giorno.html Piccola testimonianza sul ’giorno dopo’ l’omicidio Fava]''. Girodivite.it, 14 luglio 2004.</ref>. Le prime dichiarazioni ufficiali furono clamorose. L'onorevole [[Nino Drago]] chiese una chiusura rapida delle indagini perché «altrimenti i cavalieri potrebbero decidere di trasferire le loro fabbriche al Nord». Il sindaco ribadì che la mafia a Catania non esisteva. A ciò ribatté l'[[alto commissario]] [[Emanuele De Francesco]], che confermò che «la mafia è arrivata a Catania, ne sono certo», e il questore [[Agostino Conigliaro]], sostenitore della pista del delitto di mafia<ref name="vari">''[http://www.claudiofava.it/siciliani/memoria/info/info01.htm Alcune cronache su un caso di mafia]''. «[[I Siciliani]]», aprile 1984.</ref>.
Utente anonimo