Ursula K. Le Guin: differenze tra le versioni

m (r2.7.1) (Bot: Aggiungo: ar:أورسولا كي لي جوين)
Ursula Kroeber Le Guin è figlia di [[Alfred Kroeber]], un'autorità nel campo dell'[[antropologia]], e di [[Theodora Kroeber]], anch'essa scrittrice, che ebbe una notevole influenza nella formazione delle sue opere. Ursula crebbe nella sua città natale presso la [[Napa Valley]] e fu subito una precoce scrittrice e appassionata di letteratura fantascientifica. Scrisse la sua prima storia all'età di nove anni e l'anno seguente inviò il suo primo racconto alla rivista ''[[Amazing Stories]]'', che venne respinto.
 
Alla fine degli [[anni 1940|anni quaranta]] studiò letteratura maggiore all'alla [[Università della Columbia University]] e si laureò in ''storia della [[letteratura francese]] e del [[Risorgimento italiano]]''. Dopodiché si trasferì a [[Parigi]], dove conobbe l'uomo che sarebbe divenuto suo marito, Charles A. Le Guin. Si sposarono nel [[1953]].
 
Nel [[1962]] pubblicò il suo primo racconto fantasy, ''Aprile a Parigi'', e ricominciò a scrivere racconti di fantascienza. Il suo primo racconto di fantascienza apparve su ''Amazing Stories'' solo nel [[1964]], ma fu con il [[1969]] che arrivò la notorietà. In quell'anno vinse infatti i premi [[Premio Hugo|Hugo]] e [[Premio Nebula|Nebula]] per il romanzo ''[[La mano sinistra delle tenebre]]''. In seguito vinse nuovamente gli stessi premi con il romanzo del [[1974]] ''[[I reietti dell'altro pianeta]]''.
Utente anonimo