Apri il menu principale

Modifiche

m
nessun oggetto della modifica
}}
 
Pier Leone nacque a Roma dal pittore [[Giuseppe Ghezzi]], ([[1634]]–[[1721]]), maestro anche di [[Antonio Amorosi]], e segretario dell'[[Accademia di San Luca]]. LoIl stessopadre Pierlo Leoneindirizzò sipresto unìalla all'Accademiasua nelstessa [[1705]].professione, Ilrimarcando padrequesta scelsevolontà peranche luinella comescelta del padrino di cresima, [[Carlo Maratta]], a sottolineare la volontà di indirizzo verso la carriera artistica del figlio.
 
Ghezzi è famoso per i suoi [[affresco|affreschi]] eseguiti nella [[Villa Falconieri]] a [[Frascati]].
 
I versi da lui composti e apposti sul rovescio della tela del primo dei suoi [[Autoritratto|autoritratti]] (1702), illustrano con efficacia la sua personalità:
 
[[File:Leone ghezzi painting1.jpg|thumb|300px|Pier Leone Ghezzi: ''La cena di Emmaus'']]
 
Pier Leone son io<br />
Io mi rido di lui e mi riscatto<br />
Col dar perpetua vita al mio ritratto<br />
 
Nel 1705 entrò a far parte dell'[[Accademia di S. Luca]], a cui donò il dipinto l'''Allegoria della Gratitudine'' [http://www.accademiasanluca.it/node/104923], tuttora conservato in quella sede.
 
== Bibliografia ==