Differenze tra le versioni di "Discussione:Radiosveglia"

nessun oggetto della modifica
(re)
Ddal luogo in cui ho la raduiosveglia cito il modello ICF-C713, potrei fare una ricerca se oltre a Sony altre case commercializzano soluzioni simili, daltronde supercondensatori preposti a questo scopo esistono dagli anni 80, le Earom di alcuni oscilloscopi Tektronix di quegli anni adottavano come tampone questa soluzione. Ti comprendo, ma non è detto che chi non si logga sia sempre un vandalo. Ciao e buon lavoro Franco--[[Speciale:Contributi/82.48.200.78|82.48.200.78]] ([[User talk:82.48.200.78|msg]]) 21:14, 5 nov 2011 (CET) ho letto il manuale in rete, le momorie sono alimentatete per 30 minuti.
:Nel manuale non è scritto che la sveglia sia alimentata da condensatori. [http://pdf.crse.com/manuals/3860216341.pdf] Alcuni apparecchi includono una ''self-recharging battery in case of power failure'': forse anche la tua sveglia ne include una? [http://www.amazon.com/Woods-59377-Digital-Appliance-Settings/dp/B000IKQRTU esempio] --[[Utente:LoStrangolatore|LoStrangolatore]] <small>([[Discussioni utente:LoStrangolatore|discussione]])</small> 15:04, 6 nov 2011 (CET)
mi trovo nuovamente lontano dalla radiosveglia in questione, quando torno la smonto e vedo il circuito, ti farò sapere. Ciao--[[Speciale:Contributi/88.149.173.40|88.149.173.40]] ([[User talk:88.149.173.40|msg]]) 20:41, 6 nov 2011 (CET)
Utente anonimo