Differenze tra le versioni di "Calotipia"

Corregge uno o più errori comuni o refusi o entità, replaced: sull' → sull', l' → l' using AWB
(Corregge uno o più errori comuni o refusi o entità, replaced: sull' → sull', l' → l' using AWB)
[[Immagine:Calotipia_scopa_TalbotCalotipia scopa Talbot.jpg|thumb|right|250px|Calotipia proveniente dal libro ''Pencil of Nature'', 1844]]
La '''calotipia''' o '''talbotipia''' è un procedimento [[fotografia|fotografico]] per lo sviluppo di immagini riproducibili con la tecnica del negativo / positivo. Messo a punto da [[William Fox Talbot|William H. Fox Talbot]], venne comunicato alla [[Royal Society]] successivamente a quello sviluppato da [[Louis Daguerre|Daguerre]], nel [[1839]]. Venne brevettato nel [[1841]].
 
 
===Preparazione della carta===
Questa fase può essere completata in due varianti. La prima esposta si riferisce al testo ''La fotografia moderna: trattato teoricopratico'' di ''Ugo Bettini'', mentre la seconda prepara il foglio in due fasi, la prima in studio e la seconda poco prima dell' esposizione:
 
'''Prima variante'''
 
* Inceratura. All'interno di una vasca in cui è stata sciolta della [[cera]] vengono immersi singolarmente i fogli di carta, quindi con della carta assorbente e una superficie calda si elimina l'eccesso di cera, per evitare macchie sull' immagine. Per questo motivo, non si devono creare pieghe o grumi.<br/>Questa fase è necessaria per rendere il negativo più trasparente.
 
* Iodurazione. Vengono immersi i fogli in una soluzione realizzata portando ad ebollizione 6 litri d'acqua con 400 grammi di riso. Viene quindi filtrata con della tela e aggiunti 90 grammi di zucchero di latte. Dopo aver filtrato nuovamente la soluzione con della carta, si aggiungono di 20 grammi di [[ioduro di potassio]] e 5 grammi di [[bromuro di potassio]].<br/>I fogli vengono quindi immersi per circa tre ore e sistemati ad asciugare.
 
* La carta è immersa in una soluzione di nitrato d'argento e parzialmente asciugata, quindi imbevuta in una soluzione di iodato di potassio per due o tre minuti, risciaquata e asciugata. Viene quindi conservata al buio.
* Poco prima di essere impressionata dalla luce, la carta viene coperta da una soluzione di nitrato d'argento e acido gallico, miscelati in parti uguali. La carta viene asciugata in parte, perché reagisce meglio alla luce se ancora umida.
 
===Esposizione===
== Altri progetti ==
{{interprogetto|wikt=calotipia|commons=Category:Calotypes}}
 
 
{{Portale|fotografia}}
 
[[Categoria:Tecniche fotografiche]]
[[categoriaCategoria:Tecniche di stampa]]
[[Categoria:Storia della fotografia]]