Differenze tra le versioni di "Codolo"

211 byte aggiunti ,  9 anni fa
 
Fu solo con le [[spade celtiche]] che nacque il codolo vero e proprio. Gli armaioli di [[Cultura di La Tène| La Tène]] realizzarono [[armi bianche]] manesche dalla cui lama, più precisamente dal "forte" della lama, dipartiva non più una piastrina traforata bensì un vero e proprio [[artiglio]] (in [[lingua inglese]] il codolo è ancora oggi indicato con il [[vocabolo]] ''tang'', i.e. "artiglio") destinato ad essere chiuso tra le componenti lignee o metalliche della manica. Questa lunga e sottile cuspide di ferro veniva poi assicurata all'impugnatura ribattendolo contro di essa o incastrandola in un bottone terminale: conseguentemente all'invenzione del codolo si originò così il pomolo della spada.
 
Il codolo a "spiga", costituentesi quale anima dell'impugnatura, chiuso terminalmente del pomolo passò dai [[Celti]] alle truppe dell'[[Impero romano]] ed ai [[Germani]], arrivando inalterato al [[Medioevo]].
 
==Etimologia==